Le cause dei calcoli alla colecisti, i sintomi e la cura

Quali sono le cause dei calcoli alla colecisti, quali i sintomi e le cure migliori?

calcoli alla colecisti

I calcoli alla colecisti sono dei piccoli sassolini che si formano appunto nella colecisti (detta anche cistifellea), un organo fortunatamente non fondamentale, senza il quale è comunque possibile vivere. Tali "sassolini" possono essere di due tipi, quelli di colesterolo (che rappresentano la maggior parte dei calcoli) e quelli pigmentati, la cui origine non è ancora del tutto chiara.

Fra i fattori di rischio della formazione di calcoli alla colecisti, vi sono in primo luogo una dieta non equilibrata, particolarmente ricca di grassi e colesterolo e povera di fibre. Inoltre, pare che anche il sovrappeso possa favorire la formazione dei calcoli, oltre alla presenza di casi precedenti in famiglia, ad un forte dimagrimento, e all’utilizzo di alcuni tipi di farmaci.

Ad essere maggiormente colpiti sono generalmente i soggetti oltre i 60 anni di età e le donne. Detto questo, quali saranno i sintomi che accompagnano questa particolare patologia? In primo luogo, va detto che talvolta i calcoli possono presentarsi senza alcun sintomo (si parla in questo caso di calcoli silenti). I sintomi evidenti sono invece un dolore acuto ed improvviso nel quadrante superiore destro dell’addome, un dolore sotto la spalla destra e un mal di schiena tra le scapole.

Per la cura dei calcoli alla colecisti, bisognerà in primo luogo prestare maggiore importanza all’alimentazione, cercando di raggiungere un peso corretto ed assumendo minori quantità di zuccheri raffinati ed una giusta quantità di fibre.

Se i sintomi si manifestano in maniera molto frequente e particolarmente dolorosa, il medico potrebbe consigliarvi di sottoporvi ad un intervento di colecistectomia (asportazione della cistifellea) generalmente eseuito in laparoscopia.

via | Farmacoecura
Foto | da Pinterest di KnowMore TV

  • shares
  • Mail