Dimagrire con un cerotto cucito sulla lingua: succede a Beverly Hills

Ad applicarlo è un chirurgo plastico che opera sulle verdi colline losangeline, ma la Food and Drug Administration non ha ancora approvato il metodo

cerotto cucito sulla lingua

Probabilmente a qualche goloso sarà passato per la mente di incollarsi le labbra pur di resistere alle tentazioni culinarie che, ahimè, mettono a repentaglio la linea. Chi si sarebbe, però, immaginato che la soluzione per dimagrire potesse essere un cerotto cucito sulla lingua? Eppure è proprio questa la soluzione proposta da una clinica di Los Angeles, dove il chirurgo plastico Nikolas Chugay fa dimagrire i suoi pazienti a colpi di ago e filo.

Il metodo non ha nulla di spettacolare. Si tratta, infatti, di un approccio che mira a rendere letteralmente impossibile mangiare cibi solidi a causa del dolore provocato dalla presenza del cerotto. Insomma, un po' la stessa cosa che succede nei primi giorni in cui si porta l'apparecchio ai denti: masticare è troppo doloroso e, quindi, si preferisce rinunciare a piatti gustosi in favore di cibi liquidi.

In questo caso per non morire di fame è necessario seguire la dieta liquida prescritta da Chugay che, come si legge sul sito web del chirurgo,

soddisfa tutte le esigenze nutrizionali minimizzando, allo stesso tempo, l'apporto calorico e aumentando i risultati in termini di peso.

La procedura non è complicata: in meno di mezz'ora sulla lingua del paziente viene cucito un cerotto delle dimensioni di un francobollo fatto di marlex, un materiale plastico il cui impiego varia dalla produzione di Hula Hoops alla terapia chirurgica delle ernie. Una volta sulla lingua questo cerotto non fa nient'altro che rendere estremamente doloroso il consumo di cibi solidi. Il paziente, quindi, non mangia, un metodo tanto infallibile quanto poco salutare per dimagrire. Certo, rimangono sempre i bibitoni a fornire energia: 800 calorie, tanto quanto basta per non morire prima di dimagrire.

Non mancano nemmeno limitazioni ed effetti collaterali. Innanzitutto il cerotto dura al massimo un mese, dopo di che i tessuti della lingua, rigenerandosi, tendono ad inglobarlo. Chugay, bontà sua, avvisa anche che dopo l'applicazione si può avere a che fare con gonfiori della lingua e difficoltà a parlare. Alcuni pazienti, poi, hanno riportato problemi a dormire e a muovere anche solo minimamente la lingua dopo l'intervento.

L'impegno e le sofferenze sembrano, quindi, tutte a carico del paziente, eppure la procedura costa ben 2 mila dollari, molto più di quanto potrebbe chiedere una sarta per applicare una toppa delle dimensioni di un francobollo in foglia d'oro.

Messi insieme tutti questi aspetti, c'è poco da sorprendersi se dal 2009 ad oggi solo circa 60 pazienti si siano sottoposti a questa tortura anche se promette di perdere fino a 9 chili in un mese.

Chugay fa un confronto di prezzo con le procedure di chirurgia bariatrica, sottolineando differenze che possono essere anche di 17 volte. Attenzione, però: la validità di procedure come il bendaggio gastrico è riconosciuta dalla comunità scientifica, che comunque le riserva solo a pazienti con comprovati problemi di obesità. Il cerotto da cucire sulla lingua, invece, non ha ancora ricevuto l'approvazione della Food and Drug Administration statunitense. Più che con ago alla mano, quindi, per ora questa tecnica sembra dover essere presa con le pinze.

Via | Daily Mail
Foto | @drchugay.com

  • shares
  • Mail