Lo sport all'aperto quando fa caldo

summer sportIn estate il popolo sportivo si divide: ci sono gli irriducibili che non si fermano davanti alle temperature tropicali e quelli che non si lasciano convincere a muovere un dito fino all’autunno prossimo, paghi delle fatiche invernali e decisi a non affrontare il caldo estivo.

Certo praticare sport in piena estate richiede determinazione e anche un po’ di coraggio, ma soprattutto un maggior dispendio energetico. È necessario affrontarlo quindi nel modo giusto, specialmente se si pratica sport all’aperto.

Bisogna evitare le ore troppo calde, proteggersi dal sole, asciugarsi dopo aver sudato, curare lo stretching e l’alimentazione, perché si adatti al maggior dispendio alla perdita di sali minerali e liquidi. Lo sport, tuttavia, contribuisce al nostro benessere anche se il caldo ci fiacca più che mai perché il rilascio di endorfine ci fa sentire meglio nonostante la fatica doppia.

Il difficile, insomma, è convincersi a cominciare. Scegliendo le ore della giornata meno calde, l’abbigliamento traspirante e leggero più adatto e curando bene l’idratazione possiamo però ricavarne enormi benefici e arrivare all’autunno allenati come se non avessero mai chiuso le palestre.

L’importante, tuttavia, è volerlo. La testa comanda sempre e comunque e obbligarsi a fare sport senza esserne convinti servirà solo a stancarci inutilmente, a renderci più irritabili, meno concentrati e disposti a lasciar perdere alla prima occasione.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail