Vuoti di memoria, 13 possibili cause da conoscere

Avete spesso dei vuoti di memoria? Ecco quali sono le possibili cause da non sottovalutare.

Vuoti di memoria

Avete spesso dei vuoti di memoria? Purtroppo si tratta di un problema piuttosto comune, un problema che può essere provocato da svariate cause, a cominciare da un sovraccarico di informazioni, continuando con carenze di vitamine ed altre condizioni da non sottovalutare.

Scopriamo insieme di quali si tratta:

  • Carenza di Vitamina B12: un recente studio ha fatto emergere che la carenza di vitamina B12 può causare problemi di memoria
  • Ipotiroidismo: stanchezza, aumento di peso, sensazione di depressione e vuoti di memoria possono essere sintomi di un problema di ipotiroidismo
  • Alta pressione sanguigna: vuoti di memoria sperimentati prima dei 45 anni di età potrebbero essere anche un sintomo di pressione alta. La buona notizia è che una dieta sana, esercizio fisico e perdita di peso possono aiutare a ridurre il rischio
  • Menopausa: secondo gli esperti, esiste una connessione tra problemi di memoria e menopausa.
  • Emicrania: se si soffre di emicrania, si può correre un rischio maggiore di soffrire di amnesia globale transitoria (TGA).
  • Voli lunghi: oltre alla stanchezza, i voli lunghi possono causare anche qualche problema di memoria, a causa del sonno irregolare e del jet lag.
  • Gravidanza: anche le donne incinte avrebbero spesso dei problemi di memoria causati proprio dalla gravidanza
  • Chemioterapia: uno degli effetti collaterali della chemioterapia è proprio la perdita di memoria.
  • Anestesia generale: nei giorni successivi all’anestesia, il paziente potrebbe sperimentare una perdita di memoria e una riduzione delle funzioni cognitive.
  • Epilessia: dopo un attacco, il paziente può sperimentare una perdita temporanea delle capacità motorie, una perdita delle funzioni cognitive e una perdita di memoria
  • Assunzione di farmaci per l'asma e per l’artrite: l'assunzione di dosi elevate per un periodo di sei mesi o più di tali farmaci può portare a problemi di memoria. Prima di cambiare il dosaggio però, parlatene con il vostro medico.
  • Depressione: la depressione è associata a bassi livelli di sostanze chimiche nel cervello, come la serotonina o noradrenalina. Queste sostanze chimiche possono influenzare i processi relativi alla memoria nel cervello.
  • Consumo eccessivo di alcol: l'alcol ha degli effetti anche sull'ippocampo, riducendone le funzioni, compresa quella della formazione di nuovi ricordi, e per questa ragione a volte ci dimentichiamo quello che abbiamo fatto dopo aver bevuto molto.

via | Ba-bamail

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: