La cervicale si può curare con i rimedi casalinghi e omeopatici? Le soluzioni migliori

Un tremendo mal di collo non vi dà pace? Purtroppo è un disturbo comune, causato probabilmente da un colpo d’aria o magari dalla posizione errata e prolungata assunta durante la giornata.




Il dolore al collo è comunemente chiamato cervicale, termine con cui definiamo la parte alta della colonna vertebrale (per l’esattezza le prime 7 vertebre). In realtà il termine corretto dovrebbe essere cervicalgia ed è estremamente diffuso. Da che cosa dipende? Le cause possono essere numerose: un colpo d’aria, l’esposizione a un clima umido, ma anche un trauma sportivo o dovuto a un tamponamento in auto. È tremenda anche l’assunzione di una posizione errata per lunghe ore, come al pc o alla guida.

Il dolore può anche essere molto forte e spesso vincola i movimenti. Come si può curare? Prima di tutto mantenendo la zona al riparo da correnti fredde. Indossate una sciarpa e un maglione con il collo alto. È poi importante cercare di recuperare la mobilità con degli esercizi posturali, come girare lentamente la testa a destra o a sinistra e fare l’esercizio del gatto. I massaggi sono indicati solo se praticati da mani esperte e per sciogliere la muscolatura. È preferibile non insistere sulla zona infiammata.

Può essere un ottimo rimedio l’arnica, che toglie il dolore ma aiuta anche a sciogliere la muscolatura. Potreste provare anche Actaea racemosa (cimicifuga), indicata soprattutto per chi deve stare sempre nella stessa posizione per lunghe ore. Se avete voglia potreste anche provare degli impacchi di sale grosso, che va fatto scaldare in forno e poi avvolto in un asciugamano e appoggiato su collo. La stessa cosa si può fare anche con i nocciolini delle ciliegie. Questi sacchetti si possono anche utilizzare per dormire.

Foto | flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO