Ciglia belle senza rischi con il mascara: le regole per un uso corretto

Allunga, volumizza, incurva e colora. Per farlo sfrutta l'azione di molecole chimiche, ma i maggiori rischi sono associati ad un uso scorretto. Bastano, però, poche mosse per un utilizzo in totale sicurezza

mascara ciglia

Allunga le ciglia, le rende più scure e le fa sembrare più spesse: sono questi gli effetti immediatamente visibili dell'uso del mascara, uno dei prodotti per il make-up più amati dalle donne. Ma quali sono le conseguenze a lungo termine della sua applicazione? E quali sono gli accorgimenti da seguire perché il suo utilizzo non danneggi le stesse ciglia che riesce a rendere più belle?

Nel cercare di rispondere a queste domande è facile focalizzare l'attenzione sugli ingredienti del mascara per capire quali sono le sostanze potenzialmente pericolose. In realtà la maggior parte dei prodotti oggi in commercio è sicuro dal punto di vista della composizione e, da questo punto di vista, la possibilità di conoscere tutti gli ingredienti consultando l'etichetta può rassicurare anche i consumatori più scettici. I veri problemi possono insorgere quando non si seguono le regole di una corretta applicazione, soprattutto per quanto riguarda la rimozione quotidiana del trucco.

Gli ingredienti ammessi e i possibili rischi

Gli ingredienti principali di questo prodotto per il make-up sono cere, conservanti e, nel caso in cui siano colorati, pigmenti. Le formule waterproof e water-resistant contengono inoltre solventi che impediscono al prodotto di colare se bagnato da acqua, sudore o lacrime. Sostanze pericolose utilizzate un tempo, come la trementina e il mercurio, sono state messe quasi totalmente al bando, lasciando spazio a ingredienti che aiutano le ciglia a mantenersi in salute, come balsami, idratanti e proteine. Non solo, l'industria cosmetica propone anche diversi mascara biologici prodotti con componenti pensati sia per non danneggiare le ciglia, sia per rispettare l'ambiente.

Tuttavia, anche i migliori prodotti possono disidratare le ciglia. Da questo punto di vista un buon compromesso è rappresentato dai mascara contenenti balsami o idratanti e da quelli che prevedono una doppia applicazione: prima con una base ammorbidente e poi con un mascara colorato.

Inoltre le formule waterproof contengono dimethicone copolyol, una sostanza che potrebbe risultare irritante. Per questo gli esperti consigliano di non utilizzarli tutti i giorni: meglio riservarli per occasioni speciali e quando il rischio che il mascara coli è reale, ad esempio se si va in piscina.

L'importanza di una corretta applicazione

Una volta scelto un prodotto sicuro, la maggior parte dei problemi insorgono quando il mascara non viene utilizzato correttamente. I rischi possono essere ridotti seguendo questi accorgimenti:

  • quando si utilizza un piegaciglia, farlo sempre prima di applicare il mascara per non rischiare di danneggiare o spezzare le ciglia;
  • struccarsi sempre prima di andare a dormire, rimuovendo il mascara delicatamente e utilizzando prodotti ipoallergenici. Durante la notte il mascara può aumentare il rischio di infezioni, disidratare le ciglia e, seccandosi, renderle più fragili. Non solo, quando è secco il prodotto può trattenere sporco e batteri;
  • non condividere con altri lo stesso mascara e non utilizzarlo dopo la data di scadenza. In questo modo si riducono i rischi di infezioni batteriche;
  • lasciare, di tanto in tanto, le ciglia libere dal mascara per consentire alle sostanze naturali che di per sé proteggono le ciglia di rafforzarsi.

Un occhio al risultato

Seguire queste poche regole permette di utilizzare il mascara senza altre preoccupazioni se non quella di scegliere il prodotto più adatto ai propri occhi. Ecco qualche consiglio da seguire una volta raggiunto questo obiettivo per unire la cura delle ciglia al miglior risultato estetico possibile.

  • Chi ha ciglia corte e spesse dovrebbe scegliere un mascara allungante, soprattutto quelli a base di fibre di nylon dall'effetto simile a quello di extension per i capelli. Meglio applicarlo soprattutto sulle punte.
  • Per ciglia corte e sottili è da preferire la doppia applicazione di un mascara volumizzante alla radice e di un mascara allungante sulle punte, aspettando 1 minuto tra un'applicazione l'altra.
  • Le ciglia lunghe e spesse richiedono applicatori a forma di pettine da utilizzare con movimenti a zig-zag. Prima di applicare il mascara è però necessario mettere le ciglia in forma con un piegaciglia.
  • Il mascara volumizzante è adatto anche in caso di ciglia lunghe e sottili. Per una distribuzione migliore è consigliato l'uso di applicatori a forma di pettine.
  • Ciglia dritte richiedono tassativamente l'uso di un piegaciglia e di un mascara “curling” (incurvante) contenente polimeri che permettono di mantenere la curvature.

Via | Love to know; Marie Claire
Foto | da Flickr di ℒaura Tourette's

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO