Conoscere la composizione degli alimenti consultando le tabelle ufficiali

Pane, composizione degli alimenti

Avere cura della propria alimentazione è importante, e conoscere la composizione degli alimenti rappresenta un passo importante per essere certi di non commettere errori. Proprio per questa ragione, l'Inran, ovvero l'Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione di Roma, ha realizzato delle tabelle molto importanti, tabelle degli alimenti che vengono aggiornate costantemente e con cura, in modo da renderci più consapevoli dell’effettiva composizione dei cibi che mangiamo. Attraverso queste tabelle sarà possibile creare una dieta bilanciata, ideata appositamente per le nostre esigenze.

Detto questo, prima di consultare le tabelle è importante fare delle dovute premesse.

Innanzitutto, le analisi degli alimenti contenuti in queste tabelle sarebbero state condotte “a crudo”, per cui, se l’alimento viene cotto, il dato espresso nella tabella potrebbe non corrispondere a quello effettivamente ingerito. Ciò vale in particolar modo per quanto concerne le vitamine.

Inoltre, tali tabelle che troverete cliccando su questo link, sono divise in 6 sezioni: quella generale, in cui troverete il contenuto di alcuni nutrienti ed il loro valore energetico, seguita da altre tabelle specifiche, quella relativa agli aminoacidi, agli acidi grassi, al contenuto in colesterolo, al contenuto delle due frazioni di fibra (solubile ed insolubile), ed al contenuto di magnesio, zinco, rame e selenio.

Infine, fra i componenti più presenti negli alimenti vi è senza dubbio l’acqua. In linea generale, quanto più maggiore è la presenza di acqua, tanto più basso sarà il valore energetico dei vostri alimenti, ed è ad esempio per questa ragione che gli oli, ovvero gli unici alimenti completamente privi di acqua, presenterebbero un altissimo valore energetico.

Foto | Flickr

via | Dieta

  • shares
  • +1
  • Mail