Caldo, allarme rosso: come comportarsi per non sentirsi male

caldoQuesta settimana è tra le più calde dell'anno, ed oggi e domani saranno due giornate molto dure da affrontare tra caldo e afa, soprattutto per chi vive a Roma, a Bologna e a Perugia, dove le temperature raggiungono i 40 gradi.

Scatta quindi l'allarme rosso, ovvero uno stato di allerta a cui la Protezione Civile ed il sistema Sanitario sono pronti a far fronte, ma anche la popolazione deve essere correttamente informata e deve sapere come comportarsi, per prevenire malori e soccorrere in caso di bisogno.

Intanto, sfatiamo subito alcuni luoghi comuni: i ventilatori e le passeggiate nei parchi non servono sotto il sole cocente, nè fanno bene. Qualsiasi azione si debbe fare, è meglio farla prima delle 11 e dopo le 18. Uscire vestiti di abiti leggeri e freschi, non aderenti, meglio se fibre naturali che permettono una maggiore traspirazione.

Per quanto riguarda l'alimentazione è bene bere molta acqua fresca, ridurre la quantità di cibo durante i pasti, ma mangiare più volte al giorno, soprattutto frutta e verdura fresca. Climatizzare gli ambienti in cui si vive con aria condizionata tra 25 e 28 gradi, ed evitare di puntarsi addosso il ventilatore, che non fa altro che aumentare la sudorazione.

Solo la regione Lazio ha identificato 28.848 persone a rischio per gli effetti del caldo; per non aggiungervi a questi seguite i nostri consigli, proteggetevi dal caldo e segnatevi il numero 1500, da chiamare in caso di emergenza.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail