Sport all'aria aperta: quale scegliere tra bici, corsa o nuoto

bikeSono i più gettonati tra gli sport estivi, perché sono alla portata di tutti, facili da adeguare ai diversi livelli di preparazione atletica e richiedono un investimento minimo in attrezzatura specifica. Eppure scegliere tra corsa, bici e nuoto non sempre dipende dalle preferenze personali: il diverso tipo di lavoro delle diverse discipline può essere determinante nella scelta secondo le vostre esigenze fisiche.

Il nuoto è considerato da tutti lo sport più completo con minore impatto sulle articolazioni. Favorisce l’allungamento muscolare, tonifica, scarica la schiena e migliora anche l’umore per l’effetto benefico del contatto con l’acqua. In più, la posizione orizzontale abbassa la frequenza cardiaca e favorisce il relax. Ma se non si impara a controllare correttamente la respirazione durante il movimento si rischia di andare in iperventilazione, sovraccaricando eccessivamente il sistema cardiovascolare e stancandosi presto.

A minore impatto cardiovascolare, perché più facilmente modulabile nell’intensità, sono la bici e la corsa, che non richiedono neanche tecniche molto avanzate, almeno ad un livello amatoriale. Si può cominciare con semplici passeggiate a passo sostenuto e poi aumentare man mano il livello di impegno, variando anche il percorso. I contro: le articolazioni, a differenza del nuoto, sono sottoposte a maggiori sollecitazioni, per cui è importante scegliere attentamente le scarpe e il tipo di terreno su cui allenarsi (pista, fuoristrada, strada).

Foto | ">Flickr

  • shares
  • Mail