Menta e aneto, rimedi naturali per il colon irritabile

aneto anethum

La malattia del colon irritabile è una patologia difficile da curare, perchè influenzata dall'alimentazione, dallo stress e dalla personalità psichica di ognuno, che può essere più o meno soggetta all'ansia. Se siete un stufi di andare dal medico ricordandogli che soffrite di stipsi o di diarrea improvvise, di crampi allo stomaco e che ormai mangiare per voi è più un tormento che un piacere, potete provare con i rimedi naturali.

Tra le piante medicinali che vengono maggiormente utilizzate ci sono melissa, anice, finocchio, camomilla e tiglio, ma uno studio di qualche hanno fa dimostra che si ha una notevole riduzione dei sintomi del colon irritabile con l'uso di olio essenziale di menta piperita. Come sappiamo la menta ha proprietà antisettiche, antispastiche e analgesiche, senza avere conseguenze sull'attività epatica di chi la impiega. Occhio però, la menta non va bene per chi soffre di gastrite o ulcera, nè per i bambini e le donne che allattano.

Oltre alla menta, anche l'aneto ha proprietà benefiche sui sintomi dell'intestino irritabile: la spezia dal gusto inconfondibile, molto usata nella cucina greca e turca, favorisce l'eliminazione dei gas intestinali e il gonfiore addominale che a volte mette a disagio chi soffre del disturbo del colon irritabile. Sconsigliato in gravidanza e allattamento, è consigliato agli stressati che scaricano sul proprio apparato digerente tensione e ansia.

Foto | Flickr


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO