Leggere rende più felici: lo dice anche la scienza

Leggere fa bene alla salute e alla mente: rende più felici, empatici e meno stressati. A confermalo sono studi scientifici.

La felicità spesso è nelle piccole cose, come la lettura. Secondo un sondaggio, condotto dalla casa editrice Bruno Editore su un campione dei circa 2.000.000 di suoi clienti, chi legge almeno 3 libri l’anno è decisamente più felice di chi non legge o legge solo in modo occasionale. E diciamo la verità: tre libri sono davvero pochi!

Come mai questa felicità nasce dai libri? L’87% dei lettori assidui afferma di riuscire ad instaurare migliori relazioni con gli altri, inoltre in molti (il 75%) nota anche un miglioramento nella resa lavorativa o scolastica. E non è tutto, perché leggere diminuisce anche lo stress. Per fare un esempio, coloro che hanno letto 6 o più libri in un anno avevano un valore di stress minore 4.5 punti rispetto alla media.

A confermare i dati del sondaggio è una ricerca dell’Università del Sussex che ha dimostrato che leggere libri riduce lo stress del 68% e da una ricerca pubblicata su Science che conferma che immedesimarsi nei protagonisti di un libro sviluppa doti di empatia e migliore comunicazione con gli altri. Giacomo Bruno, Presidente di Bruno Editore e noto “book influencer”, ha commentato:

“I risultati del sondaggio non mi stupiscono già solo avere tempo per leggere significa avere una maggiore cura del proprio tempo e del proprio stile di vita. In un mondo altamente stressante come quello in cui viviamo, chi legge ha una propensione naturale alla felicità”.

Via | Meteoweb

  • shares
  • Mail