Test di gravidanza: arriva Lia, 100% biodegradabile e gettabile nel wc di casa

Si chiama Lia ed è il prototipo di un nuovo test di gravidanza fatto interamente in materiale biodegradabile, facile da usare e gettabile nel wc di casa

I test di gravidanza del futuro potrebbero essere innovativi non solo nell'uso, ma anche nel concetto, almeno a giudicare dal prototipo di una nuova start up americana, capitanata da Bethany Edwards, che ha progettato un dispositivo 100% biodegradabile, che dopo l'uso si può gettare nel wc di casa.

Si chiama Lia, esattamente come l'azienda della Edwards e mira a risolvere due problemi tipici dei test di gravidanza: lo smaltimento e la privacy, in quanto i supporti plastici usati, che gettiamo nella nostra pattumiera del bagno, possono facilmente essere "sbirciati" da chi non vorremmo.

Lia è invece un test di gravidanza che limita i rifiuti, in quanto non ha componenti plastiche ed è invece realizzato in carta/tessuto, biodegradabile e compostabile ed è quindi amico dell'ambiente. Il fatto poi che possa essere gettato nel wc dopo l'uso, tutela anche la privacy, eliminando ogni traccia del responso in modo efficace.

Ma come si usa Lia? Il funzionamento è esattamente lo stesso dei comuni test di gravidanza. Si urina sull'area di raccolta e si attende l'uscita delle strisce rosa: una striscia non incinta, due strisce incinta. Il risultato ha un'affidabilità superiore al 99%.

Come detto però, Lia è ancora un prototipo. Il problema? La raccolta di capitali, come afferma la stessa Bethany Edwards, che si è dovuta scontrare con l'ignoranza e le resistenze di venture capitalist uomini. Non solo, perché la creazione di uno strumento diagnostico interamente in materiale biodegradabile, pone dinanzi alla sfida di coniugare aziende che trattano prodotti molto diversi:

Stiamo apprendendo tecniche dalle industrie della carta e del tessile, al fine di integrarle con quelle dell'industria diagnostica. È un modo completamente nuovo per realizzare un prodotto come questo

Bethany Edwards

Ma nonostante tutto, la Edwards crede fermamente nei benefici che Lia può portare sul piano della sostenibilità e della comodità di utilizzo, fronteggiando i dati del 2017 che hanno visto quasi 11milioni di donne solo in America, ammettere di aver usato i classici test di gravidanza a domicilio.

Meno plastica e smaltimento più facile e amico dell'ambiente. Se Lia va in porto, c'è molto di cui essere felici, a prescindere da quante strisce rosa appaiono.

Gallery | Facebook - Lia

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO