Disidratazione negli anziani: sintomi e rimedi efficaci

Ecco come riconoscere una condizione di disidratazione negli anziani e quali sono i rimedi efficaci per affrontare il problema.

Disidratazione negli anziani

Quello della disidratazione è un problema piuttosto comune nelle persone anziane. Identificare i segni di questo problema è fondamentale,per far sì che la persona non metta a rischio la sua stessa salute. Fra i sintomi della disidratazione da non sottovalutare vi sono generalmente mal di testa, irritabilità o sonnolenza, bocca o lingua secca, malessere e debolezza, crampi, piangere con poche lacrime (o anche senza lacrime), difficoltà a urinare, affaticamento, respirazione anormale, gonfiore, secchezza oculare, pressione sanguigna bassa, pelle rugosa e senza elasticità.

La disidratazione negli anziani può causare gravi complicazioni se non viene trattata in tempo, e fra queste vi sono il colpo di calore, le convulsioni, edema cerebrale e problemi ai reni.

Ma perché le persone anziane corrono maggiori rischi di disidratazione? Alcune delle cause alla base di questo problema potrebbero essere:

  • Assunzione di farmaci, come i diuretici, antistaminici e lassativi
  • Riduzione della sensazione di sete
  • Ridotta funzionalità renale
  • Malattie

Per riuscire a risolvere questo particolare problema sarà innanzitutto fondamentale consultare il medico, che potrà valutare la gravità della situazione. In linea generale, sarà importante che il soggetto venga incoraggiato a bere liquidi in piccole quantità durante tutto il giorno (invece di berne grandi quantità tutte in una volta). Incoraggiate il soggetto a bere anche se non ha sete, ed a mangiare alimenti ad elevato contenuto di acqua, come la frutta e la verdura ad esempio.

via | NewHealthAdvisor

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail