Dieta post-parto, come perdere i chili in eccesso

Si sa, durante la gravidanza è fisiologico un aumento di peso della futura mamma, per motivi diversi; così come fisiologico è non perdere del tutto e rapidamente i chili accumulati durante i 9 mesi della gestazione. Alla fine di ogni gravidanza, la pelle della zona addominale e del giro vita appare come ispessita ed, in più, se non si è fatta molta attenzione a curare l'elasticità della pelle durante la gravidanza, appare più o meno piena di smagliature.

La pelle ispessita ed in eccesso va persa in maniera graduale, curando molto attentamente sia la dieta post-parto e che l'attività fisica. C'è da dire, però, che il dimagrimento mirato dipende anche da numerosi fattori, tra cui l'età innanzitutto. Bisognerebbe perdere circa 1 Kg alla settimana, per evitare di peggiorare la situazione di scarsa elasticità della pelle.

Ricordiamo che per quanto riguarda l'attività fisica, la maggior parte dei ginecologi sconsiglia di eseguire addominali per un periodo che può essere più o meno lungo, in base ad ogni singolo caso. E' meglio preferire delle lunghe camminate, di almeno 30 minuti a passo veloce. Per quanto riguarda l'alimentazione, invece, cercate di seguire le stesse regole che applicate al vostro bambino: preparatevi un primo, un secondo e un contorno, ma puntate su qualcosa di sano e leggero. Poi abituatevi a stare in tavola più a lungo, mangiando sedute e con calma. In questo modo, oltre che perdere i chili in eccesso accumulati durante la gravidanza, darete anche un buon esempio al vostro piccolo.

Via | Telegraph
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail