Le proprietà dell'olio di canapa, le controindicazioni e dove comprarlo

L'olio estratto dai semi della canapa nasconde molte proprietà benefiche per la nostra salute e per la bellezza. Scopriamo come utilizzarle e quali sono le controindicazioni

Avete mai sentito parlare dell'olio di canapa? Ci riferiamo ad un prezioso prodotto ad uso cosmetico e alimentare, estratto dai semi della Cannabis sativa (non la Canapa indiana, o marijuana), una pianta coltivata da secoli anche in Italia.

Questi piccoli semi sono ricchissimi di proprietà benefiche per la nostra salute, come l'acido gamma linoleico, fitosteroli, vitamine del gruppo B, sali minerali tra cui il rame, aminoacidi, clorofilla. Come molti semi oleosi, anche quelli della Canapa contengono tante virtù concentratissime, che possiamo "sfruttare" in molti modi.

Olio-di-canapa

Ad esempio possiamo acquistare un ottimo olio di canapa biologico spremuto a freddo per uso alimentare, da adoperare a crudo (con parsimonia) per condire le insalate e i nostri piatti più delicati. Questo prezioso condimento, ricco di grassi "buoni" come l'acido linoleico e di antiossidanti, è utilissimo per ridurre il colesterolo LDL nel sangue e aumentare quello HDL (ovvero quello benefico), e per ridurre l'assorbimento degli zuccheri a livello intestinale.

L'olio di canapa pertanto è un buon coadiuvante nelle diete dimagranti soprattutto quando all'origine del sovrappeso ci sia una disfunzione metabolica con sindrome da insulino-resistenza. I minerali contenuti nei semi di canapa, come il calcio e il magnesio, sono particolarmente indicati alle donne per prevenire l'osteoporosi e i disturbi articolari di natura infiammatoria, come i reumatismi.

Ma l'olio di canapa è un portentoso alleato anche per la nostra bellezza, in particolare quella di pelle e capelli. Ad esempio, per rivitalizzare una chioma arida e spenta e per rendere capelli ricci meno crespi, più docili al pettine e morbidi, possiamo creare un impacco mescolando un cucchiaino di olio di semi di canapa con un cucchiaino di olio di mandorle dolci e massaggiarlo delicatamente su tutta la capigliatura (lavata e tamponata).

Si lascia in posa per un quarto d'ora e poi si risciacqua solo con acqua tiepida e si procede all'asciugatura. I capelli saranno splendenti e leggeri. Per una maschera viso idratante invece, possiamo diluire un cucchiaino di olio di canapa in un po' di yogurt bianco e mescolare, creando una "pappetta" morbida. Si applica questa maschera sul viso pulito e si lascia agire per 15 minuti, poi si risciacqua con acqua tiepida.

L'olio di canapa è ricco di aminoacidi che favoriscono sia la produzione di collagene della pelle che il ricambio d'acqua. La cute apparirà così più luminosa e tonica, perfettamente idratata ma non unta.

Insomma, non vi resta che recarvi in un negozio di alimentazione naturale e cercare del buon olio di canapa bio spremuto a freddo. Usatelo nella vostra dieta e anche come prodotto cosmetico senza problemi, perché non ci sono effetti collaterali per un uso così moderato. la vostra salute e il vostro aspetto ne trarranno un grande giovamento.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail