SANA 2014, le tendenze del biologico in scena a Bologna

Ha preso il via sabato 6, si concluderà martedì 9 e promette anche quest'anno un grande successo di pubblico. Il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale è tornato portando con sé vecchie conoscenze, nuove proposte e un annuncio speciale: sarà BolognaFiere a curare l’area tematica di EXPO 2015 dedicata al biologico e alla biodiversità

Nei giorni scorsi ve l'avevamo anticipato: Benessereblog non ha mancato l'appuntamento con il ritorno di SANA, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, che anche quest'anno è tornato ad animare la Fiera di Bologna con congressi, incontri e numerosissimi prodotti biologici e naturali. Tanti gli espositori e i prodotti che ormai rappresentano veri e propri pilastri nel mondo del biologico italiano e internazionale, che però continua anno dopo anno a presentarsi in fiera con novità e proposte che vanno ad arricchire l'offerta a disposizione del consumatore biologico.

Dai prodotti per la cura del corpo a quelli per l'igiene della casa, regina incontrastata del campo è l'alimentazione. Frutta e verdura coltivate secondo i principi dell'agricoltura biologica, grani antichi, prodotti per alimentazioni speciali, formaggi e molti altre leccornie provenienti dalle diverse regioni d'Italia, ma anche dall'estero, stanno incentrando su di sé la maggior parte delle attenzioni dei visitatori. Non a caso la giornata di inaugurazione dell'evento è stata anche l'occasione per Duccio campagnoli, presidente di BolognaFiere, e Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, per annunciare che sarà proprio di BolognaFiere la responsabilità della realizzazione dell'area dedicata al biologico e alla biodiversità a EXPO 2015, che sarà dedicata al tema "Nutrire il Pianeta".

Sarà un appuntamento di straordinaria importanza per tutto il settore di riferimento ed anche per il ruolo di Bologna di Città del Cibo, in chiave innanzi tutto di cultura dell’alimentazione di qualità, sostenibile e sicura

ha dichiarato Campagnoli, aggiungendo:

Il tema “Nutrire il Pianeta” di EXPO 2015 ci pone di fronte alla sfida mondiale di garantire l’accesso ad una sana alimentazione per tutti, superando il paradosso odierno che vede centinaia di migliaia di esseri umani che mangiano troppo o male, mentre altrettanti non mangiano affatto.

Con SANA, BolognaFiere sarà partner fondamentale di quel padiglione dell’EXPO 2015 che abbiamo sempre chiamato Padiglione delle biodiversità, un’area che racconterà uno dei tratti fondamentali di questo Paese, cioè lo straordinario patrimonio di biodiversità che l'Italia può vantare e il mondo ci invidia

ha spiegato Martina.

I numeri ci dicono che il biologico è una grande opportunità per l'agricoltura italiana e per tutto il paese. Basta vedere cosa è accaduto negli ultimi anni per capire quanto futuro c'è nel settore biologico italiano. Qui c'è una forza straordinaria.

Immagini da SANA 2014: guarda la gallery!

Un settore in crescita pieno di novità

Immagini da SANA 2014

A svelare quanto il settore del biologico non solo regga la crisi ma sembri addirittura destinato a un'ulteriore crescita sono i dati dell'Osservatorio SANA presentati ufficialmente durante la prima giornata del salone, ma non solo. Basta infatti aggirarsi fra i padiglioni della fiera bolognese per rendersi conto di come mondo bio e naturale sia popolato di sempre nuove proposte.

Per facilitare il compito ai visitatori gli organizzatori hanno allestito uno spazio apposito, battezzato "SANA Novità", una vera e propria vetrina per l'esposizione dei prodotti innovativi, presenti sul mercato da non prima dell'1 ottobre 2013, segnalati dalle aziende espositrici. Gli stessi prodotti gareggiano per aggiudicarsi il PREMIO SANA NOVITA' che sarà assegnato nel corso della manifestazione.

Qui abbiamo incontrato nuovi prodotti a base del salutare miele di Manuka, la piadina senza glutine per le esigenze dei celiaci, la farina 2 bio prodotta con grani antichi, il mascara per ciglia XL senza parabeni, profumo e siliconi e i prodotti per l'ecobiodetergenza. La nostra attenzione è stata catturata però soprattutto dalla Mandonese e dal Macio di Fattoria della Mandorla, rispettivamente la prima maionese e il primo cacio prodotti con le mandorle (in particolare la mandorla di Toritto, proveniente dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia). Privi di soia e di lattosio, non contengono nemmeno glutine né colesterolo e sono prodotti di filiera corta adatti anche a una dieta vegan. La Mandonese contiene olio di mandorla, mentre il Macio è prodotto in modo simile al tofu e può essere aromatizzato al timo, alla curcuma o al peperoncino.

Sempre sul fronte dell'alimentazione abbiamo scoperto il Cacao Crudo di Loverdiana. Certificato 100% vegan e bio, non contiene saccarosio. Al suo posto viene utilizzato nettare di fiori di cocco a basso indice glicemico. E' prodotto con cacao Criollo dell'Amazzonia e non contiene né lattosio né additivi, aromi artificiali, lecitina di soia, glutine, olio di palma o grassi vegetali raffinati. Inoltre non è trattato con carbonato di potassio.

Passando al lato beauty siamo, L'Erbolario candida al premio la linea Effetto Reale, dedicata alla salute del capello. Composta dall'acqua cristallina ristrutturante, dal balsamo nutrimento intenso, dalla maschera super nutriente ad azione restitutiva, dalla mousse volumizzante nutrimento intenso, dallo shampoo nutrimento intenso e dal siero riparatore per capelli trattamento intensivo, i suoi principi attivi sono aminoacidi di pappa reale e l'olio di Babassu. La vera novità presentata dall'azienda sono però i prodotti Verbaluce, una crema illuminante e un siero illuminante schiarenti per il viso a base di fiori di Verbascum thapsus e di Primula veris, dalle proprietà luminescenti. L'obiettivo è ottenere un incarnato omogeneo e particolarmente luminoso, proteggere la pelle, idratarla e compattarla.

Altra novità benessere è Bionaif, il plantare anatomico indicato per chi soffre di problemi di postura o di mal di schiena, ma anche per chi passa molte ore in piedi e per gli sportivi. Adatto a tutte le scarpe, viene scelto in base al peso di chi lo deve utilizzare e al suo numero di scarpe. Aiuta anche in caso di problematiche come l'alluce valgo, la fasciste plantare e il piede piatto. Il principio è sempre lo stesso: correggere la postura riallineando il baricentro. E' utile inoltre a combattere problemi di circolazione e di ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.

Infine pukka, azienda leader nel biologico, si è presentata con un packaging rinnovato e nuove proposte wholistic (le candidate al Premio SANA Novità sono curcuma, triphala e shatavari). Oltre a queste, altre novità sono il digestivo alla mela, il detossificante al limone e l'acqua di rose rinfrescante, ideale sia contro il caldo che contro le vampate tipiche della menopausa.

Scopri tutti i prodotti esposti nell'area SANA Novità!

Non solo esposizione

Immagini da SANA 2014

Alcuni di questi prodotti possono essere acquistati direttamente in fiera presso l'area SANA Shop. L'evento, però, si presenta come qualcosa di più di un'occasione per fare buoni acquisti. A ricordarlo è una delle scritte che campeggiano nei padiglioni:

Tutti possiamo sostenere l'agricoltura. Una sana agricoltura che guardi al futuro, sarà possibile solo se ci saranno bravi e coscienti agricoltori, sostenuti da un commercio lungimirante ed equo e da consumatori consapevoli e attenti.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | @ si.sol.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 54 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO