Le dieci fobie più strane del mondo

Sulle fobie c’è poco da scherzare: chi ha paura di serpenti, ragni, rimanere chiuso in ascensore… sa quanto sia terrorizzante anche solo pensarci. Mentre però alcune fobie possono essere parzialmente spiegate dalla sensazione di pericolo che generano, risulta difficile immaginare come possano apparire pericolosi dei cetrioli. Che fanno parte delle dieci fobie più strane del mondo secondo TecnoCientista. Ecco quali sono.

Fobia dei pagliacci: dopo il film dal libro di Stephen King, difficile pensare che sia bizzarra e non fondata una simile fobia. Eppure i pagliacci dovrebbero essere divertenti, o al più intenerire.

Globofobia, o fobia dei palloncini: già, proprio quelli colorati e tanto allegri che si comprano ai bambini alle fiere di paese. Fragilissimi, eppure terrificanti per chi soffre di questa fobia.

Fobia del cotone: o più precisamente dei batuffoli di cotone. Che sia perché ricordano la fase precedente le punture, altra fobia enormemente diffusa, o per qualche ancestrale associazione con un qualche animale pericoloso?

Fobia dei cetriolini: quelli sottaceto, così verdi e croccanti e gustosi. A qualcuno suscitano terrore.

Ithyphallofobia: precisamente la paura del pene eretto. Nessuna donna se lo augura, e nessuno lo augurerebbe mai ad un uomo!

Efebofobia: la paura degli adolescenti. Che, qualcuno dirà, diventano davvero sempre più terrorizzanti per i più anziani… ma non è forse la naturale alternanza delle generazioni?

Gimnofobia: la paura di essere nudi o del nudo altrui. Dopotutto, forse la meno strana di tutte, se consideriamo quanta importanza ha oggi l’aspetto sociale di una persona e l’associazione della nudità con l’assenza di difese. È spesso collegata all’ansia sul piano sessuale.

Fobia dei mobili antichi: se immaginiamo che come in Harry Potter uno scrittoio possa tentare di aggredirci, allora sarebbe perfettamente giustificabile. Ma le fobie, si sa, sono di natura irrazionale… e dunque perché mai la vecchia poltrona della zia Adelasia non dovrebbe far paura a qualcuno?

Neofobia o cainotofobia: esattamente opposta alla precedente, si tratta delle fobia del nuovo, per via del timore di non riuscire a comprenderlo o padroneggiarlo. Oggi si lega essenzialmente alla tecnologia sul piano pratico, ma può riferirsi in senso lato ad ogni cambiamento di rilievo nella vita di chi soffre di questa fobia.

Pteronofobia: paura delle piume. Molto di più che paura del semplice solletico che possono scatenare…

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 257 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO