Benessereblog Salute Corpo Verruche: come eliminarle definitivamente

Verruche: come eliminarle definitivamente

Per eliminare le verruche in modo definitivo esistono diverse opzioni. Trattamenti come l'acido salicilico concentrato applicato sulla verruca per settimane; la rimozione chirurgica con curette e terapie specifiche come l'elettrocoagulazione. Anche determinati estratti vegetali altrettanto efficaci. In situazioni complesse, si può ricorrere alla terapia fotodinamica, che combina l'uso di una sostanza fotosensibilizzante con luce rossa a LED per distruggere le verruche.

Verruche: come eliminarle definitivamente

Fonte immagine: iStock

Come eliminare definitivamente le verruche è il quesito che, chi ha a che vedere con tali escrescenze cutanee, si chiede. Nonostante siano generalmente innocue, infatti, possono essere fastidiose ed imbarazzanti, e portare molte persone a cercare il modo di sbarazzarsene. In questo articolo facciamo un breve cenno a cosa sono e proviamo ad approfondire come eliminarle (anche da soli).

Cos’è una verruca?

Le verruche sono escrescenze cutanee non cancerogene che possono comparire in qualsiasi parte del corpo. Sono causate dall’HPV, un virus che infetta l’epidermide e provoca la crescita eccessiva delle cellule cutanee. Possono variare in dimensioni e aspetto, ma generalmente hanno una superficie ruvida e possono somigliare a piccoli cavolfiori o punti rugosi. Esistono diversi tipi di verruche, tra cui quelle comuni (che interessano generalmente mani e dita), le verruche plantari (i piedi), quelle piatte, molto comuni su viso e braccia, e le verruche genitali.

Come togliere una verruca da soli?

Le verruche comuni spesso seguono un percorso naturale di regressione nel corso del tempo, senza richiedere necessariamente un intervento. Questo processo può estendersi da uno a cinque anni, tempo entro il quale, quindi, tendono a regredire spontaneamente. Tuttavia, a causa della loro elevata capacità di diffusione e della possibilità di autoinoculazione, spesso se ne consiglia la rimozione, o comunque un trattamento mirato. La scelta della terapia da adottare dipende però dal tipo specifico di verruca, la sua posizione sul corpo, la sua profondità, il numero di verruche presenti nell’area circostante.

Tra i modi che si hanno a disposizione per togliere una verruca da soli, esistono alcuni rimedi casalinghi o farmaci da banco. Ad iniziare dall’acido salicilico, la cui azione ammorbidisce gradualmente lo strato di pelle sovrastante la verruca, agevolandone la rimozione. Questo trattamento prevede l’applicazione diretta sull’escrescenza per diverse settimane.

Verruche come eliminarle definitivamente
Fonte: iStock

Verruche: come eliminarle definitivamente

Se l’acido salicilico non dovesse essere sufficiente, esistono varie opzioni di trattamento disponibili per eliminare definitivamente le verruche. Si tratta di:

  • Curette (cucchiaio tagliente): in caso di verruche isolate, l’uso di una curette, un cucchiaio tagliente, può essere un’opzione. Tali supporti, sono strumenti chirurgici usati in medicina per raschiare i tessuti e le cavità delle ferite. A renderli efficaci è la forma di cucchiaio dai bordi taglienti, che è in grado di staccare delicatamente la verruca dal tessuto circostante.
  • Elettrocoagulazione. Nel caso di verruche genitali sono necessari approcci specifici. Uno di questi è l’elettrocoagulazione, una tecnica che sfrutta la corrente elettrica per fare coagulare i tessuti che devono essere rimossi, alla quale si ricorre in ambito dermatologico per asportare piccole porzioni di tessuto epidermico.
  • Podofillina. Sempre per le verruche genitali si consiglia anche l’applicazione dell’estratto vegetale di Podofillina, un estratto che deriva dai rizomi di alcune varietà di piante del genere Podophyllum. Questo principio attivo è in grado di distruggere i condilomi e le verruche.
  • Terapia fotodinamica: ultima risorsa in questo ambito è la terapia fotodinamica, un trattamento che combina un fotosensibilizzante insieme a una fonte di luce per distruggere le verruche. Tale tecnica comporta l’applicazione di una crema con acido aminolevulinico sulla lesione, seguita da bendaggio. La sostanza reagisce con le cellule instabili, attivata da luce rossa a LED, causando una reazione ossidativa che distrugge quelle danneggiate.

Cosa succede se non si tolgono le verruche?

Non rimuovere le verruche potrebbe portare a diversi problemi. Queste escrescenze possono diffondersi ad altre parti del corpo o ad altre persone attraverso il contatto diretto. Inoltre, possono essere dolorose, pruriginose o sanguinare, e causare un certo disagio. Le verruche genitali, in particolare, possono essere associate a problemi di salute più gravi, come un maggiore rischio di cancro.

In conclusione, se vi chiedete come eliminare definitivamente le verruche, esistono dei trattamenti specifici, dei farmaci da banco e degli interventi medici. È importante valutare l’opzione migliore per il proprio caso specifico in quanto ogni tipo di verruca richiede un diverso approccio.

FONTI:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Ho ancora il ciclo dopo 10 giorni, cosa devo fare?
Corpo

Molte donne hanno a che fare con un ciclo mestruale irregolare ma, nel caso in cui si prolunghi per oltre 10 giorni, è consigliabile consultare un ginecologo. Questa condizione, chiamata menorragia, può essere causata da squilibri ormonali, fibromi uterini, problemi di coagulazione. Un medico può eseguire esami diagnostici per identificare la causa sottostante e suggerire il trattamento appropriato, che potrebbe includere terapie farmacologiche a seconda della causa.