Benessereblog Salute Corpo Unghie con righe verticali: le 10 possibili cause

Unghie con righe verticali: le 10 possibili cause

Le righe verticali sulle unghie possono essere il risultato di diverse condizioni, tra cui anemia, artrite, dermatite, disturbi dell'alimentazione, eczema, ipotiroidismo, lichen planus, onicofagia e psoriasi. Anche la rara osteo-onicodisplasia ereditaria e i tumori possono essere coinvolti. Una visita medica è essenziale per una diagnosi accurata ma, in generale, prendetevene cura quotidianamente sia attraverso la loro idratazione che tramite una dieta equilibrata ricca di nutrienti.

Unghie con righe verticali: le 10 possibili cause

Fonte immagine: Pexels

Tra le tante problematiche che possono riguardarle, le unghie con righe verticali costituiscono motivo quantomeno di approfondimento. Le unghie svolgono un ruolo importante non solo per quanto riguarda la nostra estetica, ma la salute generale: quando iniziamo a notare delle anomalie su di esse dovremmo indagare sulle cause in quanto spesso sono un campanello di allarme indicante delle patologie sottostanti.  Di seguito analizziamo le possibili cause delle righe verticali sulle unghie, insieme a suggerimenti su come affrontare il problema e come rinforzarle attraverso la dieta.

Cause delle righe verticali sulle unghie

Le righe verticali sulle unghie possono essere segnale di diverse condizioni mediche. Naturalmente, possono rappresentare il risultato di molteplici fattori. Pertanto, un esame completo con il proprio medico è fondamentale per una diagnosi accurata. Tuttavia, tra le malattie ad esse associate rientrano:

  1. Anemia: condizione per la quale il corpo ha una carenza di globuli rossi sani, che può influenzare la crescita delle unghie.
  2. Onicofagia: l’abitudine di mordere le unghie può causare danni e righe sulla loro superficie.
  3. Eczema: una condizione cutanea che può manifestarsi (anche) sulle unghie, causando alterazioni nella loro superficie.
  4. Artrite reumatoide: malattia autoimmune che causa infiammazione delle articolazioni e può avere effetti sulle unghie.
  5. Psoriasi: malattia autoimmune che può essere responsabile della formazione di chiazze rossastre e righe sulle unghie.
  6. Lichen planus: una malattia infiammatoria della pelle che si manifesta tramite la formazione di papule e che può coinvolgere anche le unghie.
  7. Dermatite: l’infiammazione della pelle può colpire anche le unghie, causando cambiamenti nella loro forma e struttura.
  8. Disturbi dell’alimentazione: bulimia e anoressia nervosa possono avere un impatto negativo sulla loro salute.
  9. Ipotiroidismo: una tiroide poco attiva può influenzarne la crescita, causando fragilità e striature.
  10. Osteo-onicodisplasia ereditaria: rappresenta una rara condizione genetica con caratteristiche ungueali e scheletriche specifiche.

In alcuni casi, infine, possono essere associate a condizioni tumorali. È importante sottolineare come questo elenco non sia completo e vi possano essere altre patologie o cause meno comuni associate a tale problematica.

 

Unghie con righe verticali: le 10 possibili cause
Fonte: Pixabay

Cosa bisogna fare quando le unghie sono rigate

In questo caso è importante prendere alcune misure per trattarle e prevenirne il peggioramento: mantenetele idratate utilizzando creme o oli per cuticole. Indossate guanti protettivi quando lavorate con prodotti chimici o eseguite attività che possono danneggiarle. Tenete le unghie corte e limatele delicatamente per evitare che si spezzino o peggiorino le righe. Utile può essere stimolare la circolazione delle mani e del corpo in genere con dei massaggi delicati. Se le righe verticali dovessero persistere o essere accompagnate da altri sintomi, consultate un dermatologo o un medico.

Cosa bisogna mangiare per rinforzare le unghie

Una dieta equilibrata ricca di nutrienti può aiutare a rinforzare le unghie e promuovere la loro salute. Assicuratevi di includere nella vostra alimentazione:

  • Proteine: Carne magra, pesce, legumi e latticini sono ottime fonti di proteine che aiutano a costruire la cheratina delle unghie.
  • Vitamine: vitamina A, C ed E da frutta, verdura e noci, sono fondamentali per la salute di tale parte del corpo
  • Biotina: alimenti come uova, cereali integrali e noci sono ricchi di biotina, una vitamina B che contribuisce alla crescita delle unghie.
  • Minerali: il ferro, lo zinco e il rame, presenti in alimenti come carne rossa, frutti di mare e cereali integrali, aiutano a rafforzare le unghie.
  • Acidi grassi omega-3: pesci grassi, semi di lino e olio di pesce, che favoriscono l’idratazione delle unghie, ne sono ricchi.

In conclusione, le righe verticali sulle unghie possono avere diverse cause che bisognerebbe approfondire con un consulto medico. Prendersene cura con idratazione, protezione e taglio adeguato è importante, così come seguire una dieta sana e bilanciata per rinforzarle e mantenerle in buona salute. Se le righe persistono o sono accompagnate da altri sintomi, è consigliabile consultare un professionista.

FONTI:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Ho ancora il ciclo dopo 10 giorni, cosa devo fare?
Corpo

Molte donne hanno a che fare con un ciclo mestruale irregolare ma, nel caso in cui si prolunghi per oltre 10 giorni, è consigliabile consultare un ginecologo. Questa condizione, chiamata menorragia, può essere causata da squilibri ormonali, fibromi uterini, problemi di coagulazione. Un medico può eseguire esami diagnostici per identificare la causa sottostante e suggerire il trattamento appropriato, che potrebbe includere terapie farmacologiche a seconda della causa.