Benessereblog Salute Terapie e Cure Tumori della pelle, come riconoscerli

Tumori della pelle, come riconoscerli

Tumori della pelle, come riconoscerli

Tumori della pelle, come riconoscerli dai primi segnali per poter intervenire tempestivamente? Il cancro cutaneo è purtroppo molto frequente. Nel solo 2016 sono stati circa 180mila i nuovi casi e secondo i dati statistici una persona su cinque nel corso della sua vita contrarrà il basalioma, il cancro della pelle con maggiore incidenza e, per fortuna, il meno aggressivo.

I dati sono in aumento, per questo la prevenzione è molto importante. Esistono diverse tipologie di tumori della pelle, che dovremmo conoscere per poterne capire i sintomi e i segnali.

Come riconoscere i tumori della pelle

  • Basalioma. E’ il più frequente ed è provocato dall’esposizione ai raggi del sole. Il tumore si presenta con piccole macchie rosa, cicatrici bianche, bozzi marroni o lesioni che non riescono a guarire.
  • Carcinoma cutaneo a cellule squamose. Noto anche come spinalioma è il secondo tipo di cancro più comune. E’ provocato da una scorretta ed eccessiva esposizione al sole ed è più frequente nelle persone con carnagione chiara. Si presenta con piccole macchie che possono essere rosa o rosse e un’escrescenza. Altro segnale importante è da individuare nelle lesioni che non guariscono.
  • Melanoma. E’ il cancro della pelle più pericoloso, soprattutto se non diagnosticato in tempo. E’ il terzo tipo di cancro negli under 50 ed è provocato da una scorretta esposizione al sole, scottature in età infantile, uso sconsiderato di lampade abbronzanti. Si manifesta sotto forma di neo dalla conformazione diversa dagli altri o dalla modifica di un neo già presente.

Intervenire in tempo con una diagnosi precoce del cancro della pelle, aumenta le probabilità di guarigione. Quindi una corretta protezione solare e un’esposizione ai raggi del sole non eccessiva (avendo maggiore cura di proteggere i bambini), visite di routine dal dermatologo e la mappatura dei nei possono essere le strade della prevenzione da tenere in considerazione.

Foto iStock

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social