Benessereblog Benessere Vivere vicino a strade trafficate aumenta il rischio di Alzheimer

Vivere vicino a strade trafficate aumenta il rischio di Alzheimer

Vivere vicino a strade trafficate aumenta il rischio di Alzheimer

Vivere vicino alle principali strade o autostrade è collegato a un maggior rischio di soffrire di demenza, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer e di sclerosi multipla (SM). Lo rivela un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Environmental Health, i cui autori hanno analizzato i dati di un campione di 678.000 adulti, stimando le esposizioni individuali alla vicinanza stradale, all’inquinamento atmosferico, al rumore e alla presenza di spazi verdi nella zona in cui vivono i partecipanti.

Esaminando i dati, gli esperti hanno scoperto che vivere a meno di 50 metri da una strada principale o a meno di 150 metri da un’autostrada è associato a un rischio maggiore di sviluppare demenza, morbo di Parkinson, Alzheimer e SM. Ciò potrebbe essere dovuto alla maggiore esposizione all’inquinamento atmosferico.

Vivere vicino a spazi verdi migliora la salute

I ricercatori hanno anche scoperto che vivere vicino a spazi verdi, come ad esempio i parchi, ha invece degli effetti protettivi contro lo sviluppo di questi disturbi neurologici.

Sono necessarie ulteriori ricerche, ma i nostri risultati suggeriscono che gli sforzi di pianificazione urbana per aumentare l’accessibilità agli spazi verdi e per ridurre il traffico automobilistico sarebbero benefici per la salute neurologica. Le persone che sono esposte a un livello più elevato di spazi verdi hanno maggiori probabilità di essere fisicamente attive e possono anche avere maggiori interazioni sociali. Potrebbero esservi dei benefici anche solo guardando la vegetazione.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social