Benessereblog Benessere Tecniche di meditazione, 4 cose da sapere

Tecniche di meditazione, 4 cose da sapere

Si può meditare in vari modi, ma ci sono alcune cose che è bene sapere.

Tecniche di meditazione, 4 cose da sapere

Si può meditare in vari modi, ma ci sono alcune cose che è bene sapere.

 

Ecco 4 cose che è bene conoscere prima di  dedicarsi alla meditazione.

  • Non bisogna pretendere le prime volte di riuscire a rimanere concentrati sul presente, qui ed ora, per troppo tempo, soprattutto se si è principianti.Si può cominciare anche con soli 2 minuti al giorno e poi allungare i tempi in modo progressivo.
  • Non importa la tecnica utilizzata per meditare, l’importante è farlo con costanza e regolarità. Agli inizi è possibile che l’attenzione si distolga dal presente, ma basta riportarla dolcemente al punto di partenza.
  • La meditazione si fa a stomaco vuoto e possibilmente in un momento in cui siete sicuri che nessuno vi disturbi. I momenti ideali per meditare sono all’alba e al tramonto.
  • Per i principianti può essere utile la meditazione guidata, almeno agli inizi. Si possono seguire meditazioni di gruppo oppure servirsi di appositi cd in vendita in abbinamento a testi sulla meditazione. 

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Acqua nel ginocchio: 5 rimedi della nonna
Rimedi naturali

Per ridurre l’acqua nel ginocchio alcune soluzioni naturali, i cosiddetti rimedi della nonna, includono: applicare impacchi freddi, tenere elevare la gamba, stare a riposo assoluto, fasciare la zona dolorante e praticare dei massaggi volti a favorire il drenaggio del liquido. Si tratta di strategie che naturalmente non possono essere sufficienti per trattare le cause sottostanti dell’acqua nel ginocchio né sostituire il parere del medico, ma che possono affiancarsi alle sue direttive.