Benessereblog Salute Malattie Sudorazione eccessiva (Iperidrosi): le 8 cose da sapere per combatterla

Sudorazione eccessiva (Iperidrosi): le 8 cose da sapere per combatterla

La sudorazione eccessiva è un problema molto comune e può colpire chiunque: se ne soffri, ecco otto cose che devi sapere per combatterla.

Sudorazione eccessiva (Iperidrosi): le 8 cose da sapere per combatterla

La sudorazione eccessiva è un problema comune che può colpire chiunque. La sudorazione è una risposta naturale allo stress fisico ed emotivo, ma le persone che sudano eccessivamente possono avere le ghiandole sudoripare iperattive.

L’iperidrosi può essere causata da vari fattori, che vanno da ansia e depressione fino a problemi alla tiroide e altre condizioni di salute. Ci sono molti modi per combattere la sudorazione eccessiva e in questo articolo scopriremo quali sono.

Che cos’è la sudorazione eccessiva?

L’iperidrosi (o sudorazione eccessiva) è un’eccessiva secrezione di sudore rispetto alla norma. Può rappresentare un ostacolo nelle relazioni sociali, oltre che essere un problema patologico. Il problema può apparire improvvisamente con attacchi di sudorazione profusa o manifestarsi in modo più continuo.

Quali sono le cause della sudorazione eccessiva?

La causa della sudorazione eccessiva di solito non è chiara, ma talvolta è rappresentata da infezioni, problemi metabolici o un cancro.

L’iperidrosi è dunque un fenomeno patologico, e può essere secondaria, cioè dovuta a malattie sottostanti (obesità, menopausa, neoplasie, diabete, ipertiroidismo, gotta) oppure primaria, cioè senza una causa evidente.

Restando sempre umida, la pelle può divenire arrossata e infiammata, oppure pallida, rugosa e screpolata, e può sviluppare un odore sgradevole.

Come capire se soffri di iperidrosi?

L’iperidrosi si manifesta essenzialmente con una produzione spontanea massiccia di sudore, non legata a fattori ambientali esterni o all’esercizio fisico. La perdita di liquidi è in genere molto abbondante, al punto da arrivare ad avere mani e/o fronte gocciolanti e calze e/o vestiti inzuppati.

Quando preoccuparsi in caso di sudorazione eccessiva?

Nel momento in cui si avverte una sudorazione improvvisa e copiosa, è importante che si faccia attenzione agli altri sintomi concomitanti, come: dolore o senso di pressione al torace, palpitazioni, pallore del viso, vomito con presenza di sangue, difficoltà respiratorie e perdita di coscienza. In presenza di questi sintomi è bene rivolgersi ad un medico per accertamenti clinici.

A quale medico rivolgersi?

Prendi un appuntamento con un medico specialista in dermatologia esperto di trattamento dell’iperidrosi.

Quali esami fare in caso di sudorazione eccessiva?

Tra gli esami di laboratorio potenzialmente utili ricordiamo: Emocromo (per una valutazione complessiva e d’infezione in atto) FSH, LH, AMH (esami ormonali per la valutazione della menopausa) Glicemia (diabete).

Cosa fare se si soffre di sudorazione eccessiva?

Ecco alcuni rimedi possibili.

  • Antitraspiranti. Rappresentano il primo approccio al trattamento dell’iperidrosi.
  • Ionoforesi.
  • Tossina botulinica.
  • Trattamento laser per l’iperidrosi ascellare.
  • Indossare abiti idonei, solette assorbenti nelle scarpe.
  • Usare polveri adsorbenti dopo il bagno.
  • Curare la dieta ed evitare alcolici, cibi piccanti e contenenti caffeina.

A volte, la forte sudorazione può scatenare frequenti infezioni della pelle, come il piede d’atleta o il prurito dell’atleta. Applicare un antitraspirante prescritto dal medico prima di coricarsi ed evitare i fattori scatenanti (come caffeina, cibi piccanti o alcol) può aiutare a tenere sotto l’iperidrosi.

Come curare l’iperidrosi in modo naturale?

L’aceto di mele, insieme all’argilla verde e al bicarbonato di sodio, permette di contrastare i cattivi odori derivanti dall’eccessiva sudorazione. Si miscela una tazza di aceto di mele in 3 litri di acqua e si esegue il pediluvio a piedi già puliti per 15 minuti. Si sciacqua brevemente e si asciugano i piedi.

Oppure le patate, che possono essere applicate sulla cute in fette sottili da lasciare agire per qualche minuto.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Influenza 2022/2023: sintomi, cure e prevenzione
Malattie

Come ogni anno torna puntuale l’influenza stagionale che, in base alle previsioni, sarà la peggiore degli ultimi cinque anni sotto il profilo della diffusione e dell’aumento di patologie respiratorie gravi: vediamo quali sono le cause ed i sintomi dell’influenza 2022/23 con gli accorgimenti da mettere in atto in fatto di prevenzione (il vaccino, in primis) e di rimedi per curarla con e senza farmaci a seconda della sua gravità.