Benessereblog Salute Squat, addominali e piegamenti: questi sconosciuti che fanno bene alla salute

Squat, addominali e piegamenti: questi sconosciuti che fanno bene alla salute

Squat, addominali e piegamenti: questi sconosciuti che fanno bene alla salute

Squat, addominali, piegamenti e affondi sono tutti esercizi che fanno bene alla salute, alla linea e alla stabilità. Lo sappiamo tutti molto bene, non è vero? Nonostante ciò, cerchiamo di evitarli come la peste. Ammettiamolo, quelli che abbiamo appena elencato non sono esattamente i nostri esercizi preferiti. Spesso l’attività fisica che più ci piace svolgere è la camminata a passo svelto, o magari una passeggiata in bicicletta o una corsetta.

Normalmente tendiamo a relegare in un angolino gli squat, nonostante sappiamo bene che, se eseguiti con regolarità e costanza, possono davvero modellare le nostre cosce e il nostro sedere. E non solo! Questi esercizi possono anche proteggere la nostra salute prevenendo le malattie croniche. Perché allora tendiamo a trascurarli?

Se la notizia può consolarvi, dovete sapere che non siete i soli ad accantonare questo genere di esercizi. Quasi nove italiani su 10 (ovvero l’88.7%) non li esegue a sufficienza. La maggior parte sceglie di fare gli squat o gli affondi e gli altri esercizi solo una volta a settimana. Molti altri concittadini non li eseguono affatto.

Squat, piegamenti e addominali: gli esercizi più ignorati (che proteggono la salute)

Esercizi sport

A rivelarlo è un ampio studio pubblicato sulla rivista Plos One e condotto su un campione di 280.000 adulti provenienti da 28 paesi europei. Lo studio ha fatto emergere un quadro probabilmente prevedibile: l’Italia è al diciannovesimo posto della classifica dei Paesi più virtuosi dal punto di vista dell’attività fisica.

Fra i Paesi più virtuosi troviamo invece l’Islanda (dove una persona su due pratica gli esercizi di rafforzo muscolare almeno 2 volte a settimana), seguita dalla Svezia (38.4%) e dalla Danimarca (34,3%). I Paesi più “pigri” (in tal senso) sono invece la Romania e Malta, dove meno dell’8% dei partecipanti svolge questo genere di attività sportiva.

L’OMS raccomanda l’esecuzione di questi tipi di esercizi almeno due volte a settimana, ma a quanto pare poche, pochissime persone ascoltano tali raccomandazioni.

La cosa più preoccupante che emerge dai nostri dati è che in alcuni Paesi oltre il 95% degli adulti ha riferito di non svolgere mai questo tipo di allenamento. Malattie croniche come il diabete, i disturbi cardiovascolari, i tumori, come pure i disturbi psichici e le malattie respiratorie causano ben l’86% dei decessi in Europa, tuttavia finora il messaggio inerente la pratica di attività fisica si è concentrato esclusivamente sul movimento aerobico (come corsa o camminata).

È decisamente ora di cambiare registro, non trovate? Ecco dunque alcuni consigli utili per fare sport a casa ed eseguire gli esercizi di rafforzamento muscolare per migliorare la vostra salute!

via | Ansa
Foto di heng jiguai da Pixabay
Foto di Piyapong Saydaung da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social