Benessereblog Salute Scoperta l’energia primordiale delle cellule

Scoperta l’energia primordiale delle cellule

Scoperta l’energia primordiale delle cellule

Nelle cellule dei mammiferi esiste un’energia primordiale che può essere sfruttata per promuovere la rigenerazione spontanea dei tessuti senza che ci sia bisogno di utilizzare delle cellule staminali. A svelarlo è uno studio condotto sui topi pubblicato su Science Translational Medicine da un gruppo di ricercatori guidato da Ellen Heber-Katz, ricercatrice del Lankenau Institute for Medical Research (Wynnewood, Stati Uniti).

Abbiamo scoperto che nei topi la via di HIF-1

ha spiegato Heber-Katz riferendosi a una serie di meccanismi che aiutano le cellule ad affrontare la carenza di ossigeno

può agire per scatenare la ricrescita sana di tessuti persi o danneggiati, aprendo la strada a nuove possibilità per la rigenerazione dei tessuti nei mammiferi.

In particolare, i ricercatori hanno concentrato l’attenzione sulla proteina HIF-1a.

Il nostro esperimento

ha precisato la ricercatrice

dimostra la possibilità di prendere cellule mature e, aggiungendo HIF-1a, causare il de-differenziamento a uno stadio altamente immaturo in cui le cellule possono proliferare, seguito da un re-differenziamento dopo sottrazione di HIF-1a.

Via | Main Line Health

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social