Benessereblog Alimentazione Salute, la classifica dei paesi con l’alimentazione più sana

Salute, la classifica dei paesi con l’alimentazione più sana

Una ricerca di Oxfam vede il trionfo dei Paesi Bassi mentre l'Italia è nona; basso piazzamento per gli Stati Uniti, mentre i paesi con la peggiore alimentazione in assoluto sono Ciad, Angola ed Etiopia.

Salute, la classifica dei paesi con l’alimentazione più sana

Basta con i discorsi sulle diete migliori da seguire (anche se la mediterranea, nonostante tutto, la fa ancora da padrone), parliamo direttamente di paesi dove mangiare bene o male: stando ad una ricerca di Oxfam condotta su 125 paesi nel mondo e basata sul quantitativo di cibo disponibile da mangiare, sulla possibilità delle persone di nutrirsi, sulle malattie legate all’alimentazione e principalmente e sulla qualità del cibo, ha dimostrato che il paese più sano al mondo per mangiare sono i Paesi Bassi.

Le posizioni dei principali paesi europei sono alte: in seconda posizione di classifica si piazza la Francia, seguita subito dopo dalla Svizzera; buono il piazzamento dell’Italia, al nono posto immediatamente sopra il Portogallo, mentre l’Inghilterra si classifica in tredicesima posizione e gli Stati Uniti, addirittura, in ventunesima.

1. Paesi Bassi
2. Francia
3. Svizzera
4. Danimarca
5. Svezia
6. Austria
7. Belgio
8. Irlanda
9. Italia
10. Portogallo

Tra i paesi con le peggiori qualità, disponibilità e quantità di cibo a disposizione per alimetnarsi ci sono, tristemente, le nazioni tra le più povere al mondo, situate nel continente africano: il posto dove l’alimentazione è peggiore in assoluto è il Ciad, per scarsità di risorse e condizioni igieniche pessime, seguito da Angola ed Etiopia.

Nell’analisi di Oxfam sono stati presi in esame anche i livelli di obesità, e qualche sorpresa c’è stata anche qui: nonostante la vetta del piazzamento nei paesi migliori dove mangiare, i Paesi Bassi sono anche un paese con un’alta percentuale di obesità. Circa 1 abitante su 5 ha un indice di massa corporea di 30, che indica l’obesità, mentre lo standard vorrebbe un BMI sano e normale situato tra 18 e 25.

Tra i paesi migliori dove mangiare, il primato di quello più obeso va stranamente all’Australia, mentre la nazione al mondo col maggiore numero di persone obese in assoluto (circa il 42% della popolazione) è il Kuwait; la qualità del cibo migliore se l’aggiudica l’Islanda, mentre il peggiore in assoluto è in Madagascar. Quanto a malnutrizione, il triste primato spetta al Burundi, con il 67% della sua popolazione al di sotto della soglia di consumo giornaliero necessario alla sopravvivenza.

Via | Daily Mail

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.