Benessereblog Benessere Genitori e figli Psicologia: mio figlio capisce se c’è qualcosa che non va?

Psicologia: mio figlio capisce se c’è qualcosa che non va?

Psicologia: mio figlio capisce se c’è qualcosa che non va?

Lo stress rappresenta purtroppo un problema comune in famiglia, soprattutto in questo particolare periodo, in cui siamo tutti costretti a rimanere in quarantena a casa.

Ebbene, un nuovo studio ha dimostrato che quando cerchiamo di nascondere stress o tensione di fronte ai nostri figli, non solo loro se ne accorgono, ma questo nostro comportamento altera anche l’atteggiamento dei bambini nei nostri confronti.

A rivelarlo è un nuovo studio pubblicato sul Journal of Family Psychology, i cui autori hanno analizzato le interazioni tra genitori e figli di età compresa tra i 7 e gli 11 anni, ed hanno scoperto che i bambini hanno una risposta immediata quando i genitori cercano di nascondere le emozioni.

I ricercatori hanno arruolato un campione di 107 genitori. A una parte di essi è stato chiesto di reprimere le proprie emozioni di fronte ai figli, dopo essere stati sottoposti a dei compiti stressanti. Ebbene, dallo studio è emerso che coloro che hanno represso le emozioni hanno ricevuto una risposta simile da parte dei loro figli:

Questo ha senso per un genitore distratto nel tentativo di mantenere nascosto il proprio stress, ma i bambini hanno cambiato molto rapidamente il loro comportamento per adattarsi al genitore. Quindi, se sei stressato e dici semplicemente ‘Sto bene’, questo ti rende meno disponibile nei confronti di tuo figlio, e abbiamo scoperto che i bambini ricambiano allo stesso modo

spiegano gli autori dello studio, aggiungendo che questo fenomeno era evidente soprattutto quando erano le mamme a nascondere le emozioni. Questo probabilmente perché i padri tendono spesso a nascondere le proprie sensazioni, mentre quando a farlo è la madre, il bambino lo percepisce come un comportamento anormale.

Detto ciò, gli esperti spiegano che non vogliono che il loro studio sia fonte di ulteriore stress per i genitori. Insomma, non state rovinando la vita dei vostri figli, ma probabilmente si tratta di un ottimo spunto per dare loro maggiore fiducia e permettergli di comprendere sentimenti e sensazioni dimostrando fiducia nelle loro capacità.

via | ScienceDaily
Foto di Bill Kasman da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social