Benessereblog Salute Problemi di udito nei giovani: quando la causa è l’inquinamento acustico

Problemi di udito nei giovani: quando la causa è l’inquinamento acustico

Problemi di udito nei giovani: quando la causa è l’inquinamento acustico

Difficoltà a comprendere un discorso o a captare le parole che vengono pronunciate da un interlocutore, necessità di chiedere a chi vi parla di ripetere ciò che ha detto, presenza di acufeni costanti e fastidiosi e un generale abbassamento dell’udito: problemi di questo tipo sono purtroppo sempre più dilaganti, non solo fra le persone anziane, ma anche fra quelle più giovani. A soffrire di questi disturbi sarebbero infatti ben 7 milioni di italiani (pari al 12,1% della popolazione), e il fenomeno sembra essere in costante aumento.

Naturalmente il problema è maggiormente presente nella fascia anziana della popolazione. Si stima che il 50% degli Over 80 sperimenti problemi di udito. Considerando l’andamento europeo – spiega l’Ansa – gli esperti ritengono però che a soffrire di ipoacusia saranno 10-11 milioni di persone entro il 2050.

Un dato che non va preso sottogamba. I problemi dell’udito possono infatti compromettere la qualità della vita di chi ne soffre in molti modi differenti.

Problemi di udito nei giovani: le possibili conseguenze

Oltre ai comprensibili e prevedibili problemi nel relazionarsi e nel comunicare con le altre persone, chi soffre di questo genere di disturbi potrebbe andare incontro anche a una serie di conseguenze importanti per la salute. Studi dimostrano che i problemi di udito sono collegati a un maggiore declino cognitivo, a un maggior rischio di cadute e incidenti e a una preoccupante tendenza ad allontanarsi dalla vita sociale. Lo stress causato dall’abbassamento dell’udito, inoltre, rischia di compromettere la qualità della vita del paziente.

Come abbiamo visto, questi disturbi non riguardano solamente la popolazione anziana. Anche i giovani manifestano sempre più spesso dei preoccupanti problemi di udito. Fra le principali cause di questo problema – soprattutto nella popolazione giovanile – vi è l’inquinamento acustico e l’esposizione a rumori eccessivi. Determinante, in tal senso, è proprio l’utilizzo delle cuffie auricolari, che – se usate in maniera scorretta – possono compromettere seriamente la salute delle orecchie dei giovani, causando dei danni talvolta irreversibili.

Se siete preoccupati per la salute delle vostre orecchie, scoprite quali sono i consigli per proteggere l’udito in modo semplice ma efficace.

via | Ansa
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social