Vaccino Astrazeneca, dose di richiamo dopo 12 settimane

Vaccino Astrazeneca, dose di richiamo dopo 12 settimane

La dose di richiamo del vaccino Astrazeneca dovrà avvenire 12 settimane dopo la prima somministrazione. Ecco le linee guida del Ministero.

Quando si dovrà fare la dose di richiamo del vaccino Astrazeneca? Il Ministero della Salute detta le linee guida per quello che riguarda la somministrazione di questo medicinale utile a prevenire le forme gravi di Covid-19 e a creare quell’immunità di gregge che ci permetterà di uscire dalla pandemia e dall’emergenza sanitaria che stiamo vivendo da più di un anno.

In una circolare del Ministero della salute, dal titolo “Aggiornamento vaccini disponibili contro SARS-CoV-2/COVID-19“, detta le procedure per la somministrazione di questo vaccino che, secondo i dati resi noti della fase 3 della sperimentazione, ha un’efficacia del 62,1%. Il ciclo di vaccinazione consiste in due dosi separate da 0,5 ml ciascuna. Secondo quanto riportato l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) “raccomanda che la seconda dose del vaccino AstraZeneca dovrebbe essere somministrata idealmente nel corso della 12/a settimana (da 78 a 84 giorni) e comunque ad una distanza di almeno 10 settimane (63 giorni) dalla prima dose“.

Inoltre “i soggetti che hanno ricevuto la prima dose di COVID-19 Vaccine AstraZeneca devono ricevere la seconda dose di COVID-19 Vaccine AstraZeneca per completare il ciclo di vaccinazione“. Il consenso informato, invece, va firmato solo alla prima dose ed è valido anche per il richiamo.

Vaccino AstraZeneca, dubbi sull’efficacia per gli over 65

A chi è raccomandato il vaccino AstraZeneca

Il vaccino, che garantisce un’efficacia del 62,1% e una copertura del 100% contro malattia grave e rischio di ospedalizzazione, è consigliato a chi ha più di 18 anni, ma meno di 55, e non è affetto da malattie che possono aumentare il rischio clinico associato all’infezione da SARS-Cov-2. La priorità di somministrazione di questo farmaco, secondo quanto si legge nella circolare, sarà data al personale scolastico e universitario docente e non docente, alle Forze armate e di Polizia, ai setting di rischio come carceri e luoghi di comunità, al personale di altri servizi essenziali. E infine al resto della popolazione.

Foto Getty

Via | Ansa

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog