• Benessereblog
  • Medicina
  • Ingestione di pile a bottone, l’allarme dall’ospedale pediatrico Gaslini di Genova

Ingestione di pile a bottone, l’allarme dall’ospedale pediatrico Gaslini di Genova

Ingestione di pile a bottone, l’allarme dall’ospedale pediatrico Gaslini di Genova

4 casi di ingestione di pile a bottone per altrettanti bambini: i medici del Gaslini di Genova chiedono ai genitori più attenzione.

L’ingestione di pile a bottone può essere molto pericolosa. I medici dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova lanciano l’allarme, dopo l’accesso al nosocomio ligure di quattro bambini  che avevano accidentalmente ingerito questo tipo di prodotto. E chiedendo ai genitori di prestare maggiore attenzione e di non abbassare mai la guardia, perché i più piccoli rischiano molto.

In poche settimane il Pronto soccorso del Gaslini di Genova ha registrato l’accesso di quattro bimbi che avevano ingerito delle pile. Spesso non ci si accorge di alcuni piccoli pericoli insidiosi che si nascondono nelle nostre abitazioni, ma che possono causare molti danni. Un piccolo paziente, ad esempio, ha presentato i segni di una emorragia digestiva. Adesso i bambini stanno bene, come ricordato da Raffaele Spiazzi, direttore sanitario dell’Istituto Giannina Gaslini, ma bisogna prestare massima attenzione.

Con i nostri specialisti, anche alla luce di un protocollo multidisciplinare condiviso, abbiamo deciso di richiamare ancora una volta l’attenzione dei genitori sulla prevenzione di questo tipo di grave incidente, dagli esiti potenzialmente mortali.

Quali sono gli incidenti domestici più comuni

Ingestione di pile a bottone, i rischi

Noi magari non le vediamo o non ci facciamo più caso, ma i bambini sì e sappiamo quanto sono attratti da tutti gli oggetti proibiti di casa. Attenzione a orologi, sveglie, telecomandi, apparecchi acustici lasciati incustoditi in casa.

La loro azione lesiva avviene per il corto circuito tra polo positivo e negativo, soprattutto nei segmenti digestivi a stretto contatto con le mucose e in particolare nell’esofago dove le lesioni ulcerative possono essere potenzialmente presenti già dopo 2 ore dall’ingestione.

Queste le parole di Emanuela Piccotti, direttore del Pronto Soccorso del Gaslini.

Pertanto l’ingestione di una pila a bottone, specie se avviene lontano dagli occhi di chi accudisce i bambini, può provocare sanguinamenti intestinali, dolore toracico o dorsale, improvviso rifiuto del cibo, vomito, scialorrea, tosse e sintomi respiratori.

Via | Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog