Influenza 2020/2021, casi molto bassi rispetto all’anno precedente

Influenza 2020/2021, casi molto bassi rispetto all’anno precedente

Come sta andando la stagione di influenza 2020/2021? I dati parlano chiaro: i casi sono molto più bassi rispetto al passato.

I casi di influenza 2020/2021 sono molto più bassi rispetto a quelli registrati negli anni precedenti. Come già accaduto nell’Emisfero sud, anche nel nostro paese, secondo i dati resi noti dall’Istituto Superiore di Sanità, complici le misure per arginare la pandemia da coronavirus e l’aumentato dei pazienti vaccinati con l’antinfluenzale, la stagione dell’influenza di quest’anno sta registrando molti meno casi rispetto a quelli che ci aspetteremmo.

Secondo l’ultimo aggiornamento del bollettino della rete Influnet appena pubblicato dall’Iss, nelle regioni italiane l’epidemia da influenza è sotto il livello di base. E in tutta Europa si registrano dati analoghi. Il bollettino è stato aggiornato il 17 gennaio 2021. Nella seconda settimana dell’anno nuovo “l’incidenza delle sindromi simil-influenzali continua ad essere stabilmente sotto la soglia basale con un valore pari a 1,5 casi per mille assistiti. Nella scorsa stagione in questa stessa settimana il livello di incidenza era pari a 8,5 casi per mille assistiti“.

Il report sottolinea anche che durante la prima settimana del 2021, circa il 73% dei casi di sindrome simil-influenzale non è stato visitato da un medico, ma è sicuro di aver avuto una sindrome simil-influenzale.

Influenza 2020-2021: le regole anti Covid hanno sconfitto il virus stagionale?

Stessa situazione, come sottolineato in precedenza, anche negli altri paesi d’Europa, come sottolineato dal sito Flu News Europe, l’equivalente a livello europeo della nostra rete Influnet.

La stagione influenzale nella Regione Europea dell’Oms di solito è iniziata in questo momento dell’anno, ma nonostante la sorveglianza regolare l’attività influenzale rimane a livelli molto bassi.

Influenza 2020/2021, i dati del bollettino per fascia d’età

Il bollettino dà utili informazioni anche per quello che riguarda le diverse fasce d’età:

  • 0-4 anni, incidenza pari a 2,95 casi per mille assistiti
  • 5-14 anni, incidenza pari a 1,15 casi per mille assistiti
  • 15-64 anni, incidenza pari a 1,42 casi per mille assistiti
  • over 65 anni incidenza pari a 1,05 casi per mille assistiti

Via | Ansa

Foto di silviarita da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog