Così il Covid 19 ha influenzato la vita di chi non si è ammalato

Così il Covid 19 ha influenzato la vita di chi non si è ammalato

Così il Covid 19 ha influenzato la vita di chi non si è ammalato: dal sonno all'alimentazione, fino alle relazioni, ecco cosa è cambiato

La pandemia di Covid 19 ha colpito la nostra vita in modi che vanno oltre la malattia fisica. Abbiamo cominciato a trascorrere più tempo in casa, abbiamo eliminato gli abbracci con gli amici e con i parenti. Alcune persone hanno persino smesso di avere contatti con i partner, per paura del contagio. Si tratta di una situazione molto difficile da affrontare, una condizione che ha cambiato profondamente la nostra quotidianità.

A cercare di scoprire in che modo la pandemia ha influenzato le vite di chi non si è ammalato sono stati gli autori del sondaggio “The Life on Coronavirus Days”, condotto presso la Uskudar University.

Scopriamo quali sono i cambiamenti più rilevanti registrati dagli esperti e sperimentati dai cittadini in prima persona.

Così la pandemia da Covid 19 ha influenzato la nostra vita

Covid igienizzante

Sin da quando è stata dichiarata l’epidemia (prima) e la pandemia (dopo) di Covid, abbiamo fatto i conti con cambiamenti più o meno rilevanti, più o meno gravi. Ecco quali sono quelli segnalati dai ricercatori:

  1. Il numero di persone che vivevano da sole è sceso, con molti giovani under 30 che hanno scelto di tornare a vivere in famiglia, e molti altri che hanno cominciato a convivere con il partner.
  2. I casi di violenza domestica sono aumentati in tutto il mondo, a causa dell’obbligo di rimanere in casa. Lo stesso vale per il tasso di divorzi, che in molti paesi è aumentato in maniera significativa.
  3. Cambiano anche le abitudini alimentari: non abbiamo molte possibilità di andare al ristorante, e ordinare cibo da asporto non è un’abitudine quotidiana per molti di noi. Per questa ragione, pian piano sono cambiate le abitudini alimentari, abbiamo cominciato a cucinare di più, ma abbiamo iniziato anche a mangiare più dolci. Che poi ammettiamolo, qualche peccato di gola, in un momento del genere, è impossibile non concederselo!
  4. Abbiamo cominciato a seguire di più le news del giorno, principalmente attraverso la televisione e internet.
  5. È aumentato l’utilizzo dei social media, anche per le persone più grandi (sopra i 56 anni di età).
  6. E infine, è cambiata anche la nostra routine del sonno. C’è chi dorme di più e meglio, ma c’è anche chi ha un sonno disturbato a causa dello stress e dell’ansia da Covid.

Voi quali di questi cambiamenti avete sperimentato sulla vostra pelle? Se vi va, condividete le vostre esperienze insieme a noi!

via | Epale.ec.europa.eu 
Foto di Mylene2401 da Pixabay
Foto di Klaus Hausmann da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog