Benessereblog Salute Peste nel mondo: in Madagascar il 75% dei casi

Peste nel mondo: in Madagascar il 75% dei casi

Peste nel mondo: in Madagascar il 75% dei casi

In Madagascar si registra il 75% dei casi di peste nel mondo. A renderlo noto sono i membri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che attraverso un articolo pubblicato sulle pagine della rivista Lancet Infectious Diseases rivelano che la malattia è ancora considerata endemica nell’isola africana.

In questo luogo, si verificano infatti circa dai 200 ai 700 casi clinici di peste sospetti ogni anno, e in particolar modo si tratta di casi di peste bubbonica, ma non solo. Nel 2017 infatti, anche un’epidemia di peste polmonare (caratterizzata da una localizzazione nell’apparato respiratorio) ha colpito le grandi città e altre aree non endemiche del Paese, fra cui la capitale, Antananarivo, e il principale porto dell’isola, ovvero Toamasina.

Secondo gli esperti tale epidemia potrebbe tornare. Nello specifico, gli autori dell’articolo spiegano che vi sarebbe una predominanza di peste polmonare, che rappresenta il 78% dei 2.414 casi segnalati in quel periodo.

Inoltre, i membri dell’Oms fanno sapere che il tasso di mortalità legati all’epidemia di peste sarebbero più elevati nei casi di peste polmonare (25%) e in quelli di peste bubbonica (24%). Proprio poche settimane fa le autorità del Madagascar hanno fatto sapere che il Paese è stato colpito anche da una delle più gravi epidemie di morbillo mai registrate, che ha portato alla morte di 1200 persone.

via | Ansa
Foto da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare