Benessereblog Salute Terapie e Cure Particelle d’oro per sconfiggere i virus dell’influenza

Particelle d’oro per sconfiggere i virus dell’influenza

Si parla di farmaci innovativi per combattere l’influenza in generale, da quella stagionale alle pandemie attraverso nanoparticelle d’oro da rilasciare direttamente nelle cellule virali. Lo studio di un team di ricercatori statunitensi dell’Università di Buffalo è stato pubblicato sulla rivista “PNAS”.Funziona così: la molecola utilizzata per combattere il virus è un piccolo filamento di RNA […]

Particelle d’oro per sconfiggere i virus dell’influenza

Si parla di farmaci innovativi per combattere l’influenza in generale, da quella stagionale alle pandemie attraverso nanoparticelle d’oro da rilasciare direttamente nelle cellule virali. Lo studio di un team di ricercatori statunitensi dell’Università di Buffalo è stato pubblicato sulla rivista “PNAS”.

Funziona così: la molecola utilizzata per combattere il virus è un piccolo filamento di RNA (acido ribonucleico), che suscita una forte risposta immunitaria nei confronti dell’organismo infettante aumentando la produzione di interferone, una proteina che inibisce la replica del virus.

Il problema di questo farmaco è l’alta instabilità una volta rilasciato nelle cellule: per superare questo ostacolo gli scienziati hanno legato l’RNA a delle nanoparticelle d’oro.

Negli studi in vitro questo “veicolo” si è rivelato efficace nel trasportare il farmaco all’interno delle cellule e ora i ricercatori stanno iniziando i test sugli animali.

Le particelle d’oro proteggono l’RNA dalla degradazione fino a quando non arriverà all’interno delle cellule. -ha spiegato Paul Knight, uno degli autori- Questo lavoro dimostra che aumentare la risposta immunitaria dell’organismo ospite potrebbe essere la chiave per la prossima generazione di antivirali“.

Via | Science Daily

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.