Benessereblog Salute Terapie e Cure Oggi è la Giornata Mondiale contro la malaria

Oggi è la Giornata Mondiale contro la malaria

Si celebra oggi la Giornata Mondiale contro la malaria istituita istituita dagli Stati membri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Oggi è la Giornata Mondiale contro la malaria

Ricorre proprio oggi, il 25 aprile, la Giornata mondiale contro la Malaria, istituita dagli Stati membri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità durante l’Assemblea del 2007. Purtroppo i dati sulla diffusione sono ancora elevati: solo nel 2015, ci sono stati 212 milioni di casi di malaria in tutto il mondo. Per fortuna c’è una riduzione della diffusione del 21% e anche i casi di morte sono diminuiti del 29% (muoiono comunque ogni anno circa 400mila persone).

Il tema globale di quest’anno è “End Malaria for Good”. La strategia dell’Oms punta a una riduzione del 40% nei casi di malaria e dei decessi entro il 2020. Meno della metà (40) dei 91 paesi del mondo sono sulla buona strada per raggiungere questi traguardi. I progressi sono stati particolarmente lenti nei paesi a basso reddito con un elevato carico di malaria.

Via | Who

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.