Benessereblog Salute Prevenzione Cosa non fare con il nervo sciatico infiammato?

Cosa non fare con il nervo sciatico infiammato?

Cosa non fare con il nervo sciatico infiammato?

Fonte immagine: robystarm

Se lo hai già sperimentato, saprai cosa non fare con il nervo sciatico infiammato per non peggiorare la situazione. Il suddetto nervo inizia nella colonna lombare e scende fino alle gambe. Il dolore che provoca quando si infiamma è noto con il nome di sciatica. Questa, generalmente colpisce un solo lato del corpo e si verifica per cause di diversa natura che possono essere di tipo centrale (un esempio per tutti è l’ernia del disco) o periferico (la sindrome del piriforme).

Il dolore tipico del nervo sciatico ha origine nella zona lombare e scende lungo il nervo stesso passando attraverso il gluteo e la gamba. La sua intensità è varia, ma nei casi più gravi può essere davvero lancinante. Sebbene il dolore che ne viene fuori possa essere insopportabile, nella maggior parte dei casi si risolve in poche settimane grazie a trattamenti non necessariamente di natura chirurgica.

Nervo sciatico infiammato? Ecco cosa dovremmo evitare

Stai convivendo, tuo malgrado, con il nervo sciatico infiammato? Allora probabilmente avrai la tentazione di provare di tutto per fermare il dolore. Terapia fisica, iniezioni epidurali, farmaci vari. Può accadere, però, che un paio di giorni di riposo possano portare sollievo o addirittura alla risoluzione del problema (anche se, come vedremo di seguito, la prolungata inattività può essere controproducente). Sapevi che esistono alcune comuni attività quotidiane che possono aggravare la tua condizione? Talvolta, sapere cosa non fare quando si tratta di sciatalgia è importante tanto quanto sapere cosa fare, come ad esempio gli esercizi utili per la sciatica. Prendi nota.

  • non prestare attenzione alla postura
  • fare esercizi che allungano i muscoli posteriori della coscia
  • stare seduto a lungo
  • trascorrere lunghi momenti a letto
  • effettuare lunghi viaggi in auto
  • fare piegamenti in avanti/torcere la colonna vertebrale
  • usare una sedia “da lavoro” non adeguata
  • fumare
  • seguire un’alimentazione errata
Cosa non fare con il nervo sciatico infiammato?
Fonte: mohamed hassan

Assumere una postura sbagliata

Assumere una corretta postura porta una serie di benefici, fisici e non. Spesso ci accorgiamo di averla persa solo quando ce lo si fa notare o, peggio, quando iniziamo ad avvertire dolore. Mantenere una buona postura mentre si è seduti, in piedi, si dorme o si sollevano pesi, è fondamentale se soffri di sciatica. Se inizi a sentirti dolorante o rigido, correggila. Eviterai di alterare la normale anatomia della colonna vertebrale.

Allungare i muscoli posteriori della coscia

Eseguire esercizi per i dolori sciatici è di grande aiuto per alleviare i sintomi. Tuttavia, bisogna fare una distinzione in base allo stato dell’infiammazione. Se allungare i muscoli posteriori della coscia può peggiorare il dolore quando la sciatalgia è nella sua fase acuta, può essere di sollievo quando non lo è. Nel primo caso, dimenticati i piegamenti in avanti, gli squat con i pesi e la celebre posa del cane a testa in giù che si pratica nello yoga.

Stare seduto più di 20 minuti

Dopo circa 20 minuti, alzati e cammina un po’ prima di sederti nuovamente. Durante questa pausa, puoi approfittare per fare qualche minuto di stretching. Rimanere attivi aiuta a prevenire la rigidità che può derivare dal dolore in quanto favorisce il rilascio di endorfine, un antidolorifico naturale presente nel corpo. Si consiglia, quindi, di camminare per alcuni minuti, ma avanzando lentamente ed evitando passi troppo lunghi.

Stare troppo a letto

Se il dolore è insopportabile, il riposo a letto potrebbe essere l’unica via di uscita per riuscire a tollerarlo. Tuttavia, dovresti evitare di stare sdraiato per più di 48 ore. È importante continuare a muoversi, magari facendo uno stretching dolce, camminando o nuotando. Rimanere attivi favorisce un recupero più rapido. Stare sdraiati, invece, può provocare spasmi muscolari, rigidità e perdita di mobilità. Insomma, riposo sì, ma solo se estremamente necessario e per il minimo indispensabile.

Fare viaggi in auto troppo lunghi

Durante il tragitto in macchina – non importa che tu sia il guidatore o un passeggero – cerca di effettuare frequenti pause. Non dimenticare di mantenere una corretta postura per evitare crolli: per tale motivo, quando devi passare ore al volante o seduto in auto, poni un cuscino nella parte bassa della schiena. Ricorda di impostare la seduta corretta per te ogni qual volta qualcuno utilizza la tua auto. Per renderti conto al meglio, non appena salito in auto regola lo specchietto retrovisore. Se durante il tragitto dovessi non vedere più al suo interno, significa che stai crollando.

Fare piegamenti in avanti/torcere la colonna vertebrale

I piegamenti in avanti possono causare tensione e stress alla parte bassa della schiena, al bacino e ai muscoli posteriori della coscia, il che aggrava la sciatica. Dal canto loro, anche se isolati i movimenti di torsione non sono compromettenti, combinati con altri movimenti quali flessioni in avanti o di lato, possono “stressare” le articolazioni ed i muscoli della parte bassa della schiena. Meglio evitare di effettuarli.

Usare la sedia da lavoro sbagliata

Se svolgi un lavoro sedentario, passerai diverse ore al giorno seduto. Una sedia da ufficio scomoda che non è in grado di supportare la colonna lombare, può peggiorare il dolore della sciatica. Prediligi un modello dotato di poggiapiedi, che aiuta a mantenere le gambe e le cosce piegate ad un angolo di 90 gradi. L’obiettivo, quando si sta seduti, è mantenere la schiena supportata il più possibile, e la poltrona sulla quale passiamo gran parte della giornata, deve essere all’altezza di tale compito.

Fumare

Fumare è sempre sconsigliato per tutte le problematiche che comporta al nostro benessere. Se hai questo vizio, ti consigliamo di smettere in quanto il fumo ritarda il recupero e può potenzialmente arrecare ulteriori ernie del disco. La nicotina, difatti, riduce l’afflusso di sangue alle ossa, indebolisce la colonna e i dischi vertebrali causando un maggiore stress sugli stessi. Un buon motivo per smettere e non ricominciare più.

Non curare la propria alimentazione

Sembrerà strano, ma anche l’alimentazione gioca un ruolo importante nella gestione del nervo sciatico infiammato. E’ fondamentale evitare sovrappeso e obesità al fine di alleviare la pressione esercitata dai chili in eccesso sulla colonna vertebrale. Tanto quanto è importante aver cura di mangiare buone dosi di micronutrienti (vitamine e minerali in primis). Evita una dieta disordinata, troppo ricca di grassi e di zuccheri, ne trarrai beneficio.

In definitiva, la maggior parte dei casi di sciatica non richiede un intervento chirurgico. Il tempo e gli accorgimenti giusti solitamente sono tutto ciò che serve per guarire. Evitare di mettere in pratica le abitudini e gli accorgimenti che abbiamo appena approfondito, ti saranno di grande sollievo. Provare per credere.

Seguici anche sui canali social