Benessereblog Alimentazione Nei broccoli il segreto per sconfiggere il tumore al seno

Nei broccoli il segreto per sconfiggere il tumore al seno

Si chiama sulforano ed è una sostanza contenuta nei broccoli che secondo gli ultimi studi sarebbe capace di prevenire o trattare il tumore al seno.In realtà i benefici di questa sostanza sono noti già da tempo nell’ambiente scientifico, poiché si è rivelata molto efficace nel trattamento di numerose patologie, tuttavia è la prima volta che […]

Nei broccoli il segreto per sconfiggere il tumore al seno



Si chiama sulforano ed è una sostanza contenuta nei broccoli che secondo gli ultimi studi sarebbe capace di prevenire o trattare il tumore al seno.

In realtà i benefici di questa sostanza sono noti già da tempo nell’ambiente scientifico, poiché si è rivelata molto efficace nel trattamento di numerose patologie, tuttavia è la prima volta che uno studio dimostra la sua capacità di inibire le cellule staminali del carcinoma mammario.

Lo ha spiegato Max S. Wicha, dell’University of Michigan Comprehensive Cancer Center che, insieme ai suoi colleghi, ha osservato che il sulforano individua e uccide le cellule staminali cancerose e previene la formazione di nuovi tumori.

Le cellule staminali sono particolarmente importanti perché alimentano la crescita del tumore e sono la chiave per controllare la crescita di esso, eppure le attuali chemioterapie non agiscono contro queste cellule.

La quantità di sulforano utilizzata negli esperimenti è decisamente più elevata di quella che si può assumere mangiando broccoli, ma secondo i ricercatori il prossimo passo sarà proprio quello di capire quali siano le giuste quantità da usare sull’uomo e mettere a punto farmaci o integratori a base di sulforano.

Via | Natural News

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.