Benessereblog Salute Malattie Micosi della pelle: sintomi, come si trasmette e cura

Micosi della pelle: sintomi, come si trasmette e cura

Micosi della pelle: sintomi, come si trasmette e cura

Fonte immagine: Fonte foto da Pixabay

La micosi della pelle è una particolare infezione causata da funghi patogeni che può colpire diverse zone del corpo, causando una serie di sintomi molto sgradevoli e fastidiosi. Ma come si trasmettono i funghi? E soprattutto, come fare a riconoscerli e a curarli nel modo più corretto e veloce possibile? In questo articolo troverai la risposta a tutte le tue domande in merito alle micosi della pelle, e potrai imparare a identificare i funghi in modo da agire in maniera tempestiva e prevenire così il rischio di cronicizzazione o di un ulteriore contagio.

Cosa sono le micosi della pelle?

Come abbiamo accennato, le micosi cutanee sono delle infezioni provocate da funghi della pelle. Questi ultimi si trovano praticamente ovunque, per cui contrarre questo tipo di malattia è molto semplice. È per questa ragione che bisogna prestare attenzione alla propria igiene, specialmente quando si frequentano luoghi pubblici come ad esempio piscine, palestre, saune, centri benessere e così via.

I funghi che causano le micosi della pelle sono chiamati dermatofiti. Questi solo raramente (o quasi mai) sono “invasivi”, e appartengono a tre generi diversi, ovvero:

  • Microsporum
  • Epidermophyton
  • Trichophyton.

In presenza dei sintomi della micosi, il medico dermatologo dovrà dunque osservare la lesione al microscopio o in coltura, in modo da identificare quali microrganismi hanno innescato la malattia.

Va sottolineato che non sempre i miceti con i quali entriamo in contatto causano un’infezione. In molti casi infatti i funghi convivono in equilibrio con il nostro organismo, ma quando si verificano alcune condizioni (ad esempio quando subiamo un abbassamento delle difese immunitarie a causa di stress o altri fattori) questi possono prendere il sopravvento e provocare le micosi.

Qual è la causa dei funghi sulla pelle?

Oltre al già citato abbassamento delle difese immunitarie, vi sono anche altri fattori che possono causare la comparsa di funghi sulla pelle. Fra questi vi sono:

  • Patologie sottostanti, come il diabete, l’Aids o delle neoplasie
  • Assunzione di farmaci, come gli antibiotici o trattamenti chemioterapici
  • Ustioni e ferite
  • Ipersudorazione
  • Scarsa igiene personale.

Micosi della pelle: sintomi

Micosi della pelle
Fonte: Pixabay

Per poter trattare in maniera adeguata la micosi della pelle, è prima di tutto importare imparare a riconoscere il problema. I funghi possono colpire qualsiasi parte del corpo, comprese le ascelle, le dita dei piedi o la zona dei genitali. Fra le micosi cutanee più conosciute vi è, ad esempio, il cosiddetto “piede d’atleta”, un’infezione fungina che colpisce uomini e donne di ogni età, e che può diffondersi attraverso il contatto diretto con l’infezione o attraverso il contatto con particelle di pelle lasciate su asciugamani, superfici e scarpe.

Fra i più comuni sintomi delle micosi vi sono:

  • Prurito
  • Discromie cutanee, ovvero dei cambiamenti di colore della pelle in alcuni punti, con comparsa di macchie più chiare o arrossate
  • Desquamazione
  • Rigonfiamento
  • Ispessimento delle unghie (in caso di micosi ungueale o onicomicosi)
  • Eritema
  • Comparsa di vesciche sulla pelle.

Come curare la micosi della pelle?

Prima di acquistare una qualsiasi crema contro le micosi, è molto importante consultare un dermatologo, che eseguirà una diagnosi individuando il fungo responsabile della malattia. Quindi, si procederà con la scelta del trattamento più idoneo.

I farmaci per la cura delle micosi cutanee sono detti antimicotici o antifungini, e nella maggior parte dei casi sono impiegati a livello topico (ovvero sull’area di pelle da trattare). Nei casi più complessi e difficili, il medico potrà consigliare anche un trattamento per via sistemica (e cioè per via orale). Oltre allo specifico trattamento antimicotico, potrai utilizzare anche un detergente in grado di bloccare la proliferazione dei funghi e dei batteri. Inoltre, sarà importante mantenere un’igiene personale corretta e indossare abiti e calzature pulite e adeguate.

Come prevenire il contagio?

Fonte: Pixabay

Come si suol dire, prevenire è sempre meglio che curare. Per non dover fare i conti con fastidiose macchie, prurito, arrossamento e altre conseguenze, è dunque importante mettere in pratica alcuni semplici consigli. Vediamo di quali si tratta, in modo da prevenire il contagio o la diffusione dei funghi:

  • Evitare di avere contatti fisici con persone infette
  • Non scambiare oggetti personali (asciugamani, fazzoletti, spazzole, accessori, indumenti, teli per il mare, scarpe e così via) con le altre persone
  • Evitare che eventuali ferite entrino in contatto con oggetti potenzialmente contaminati
  • Evitare di indossare abiti realizzati con tessuti sintetici. Questo perché in molti casi questi abiti causano un’eccessiva sudorazione, che a sua volta può favorire la comparsa di funghi della pelle
  • Mantenere una corretta igiene personale
  • Asciugare molto bene la pelle dopo il bagno o dopo la doccia, poiché in presenza di umidità i funghi eventualmente presenti possono riprodursi facilmente e causare le micosi
  • Evitare di camminare a piedi nudi negli ambienti pubblici (piscine, docce pubbliche, palestre e così via).

Ricorda che scarpe sudate, docce comuni e spogliatoi rappresentano gli ambienti ideali per la trasmissione di agenti patogeni come i funghi.

Quello che devi sapere sulle micosi della pelle

Le micosi cutanee sono delle infezioni causate da funghi patogeni che possono provocare una serie di sintomi molto sgradevoli. Non sempre il contatto con i funghi implica la comparsa di una micosi, ma esistono alcune situazioni in cui il rischio può aumentare notevolmente.

Ad esempio, in presenza di condizioni che causano un abbassamento delle difese immunitarie, o in caso di sudorazione eccessiva, di malattie come diabete e neoplasie, o ancora in seguito a trattamenti con farmaci come antibiotici o chemioterapici, il rischio di contagio può aumentare significativamente.

Fra i sintomi della micosi cutanea vi sono:

  • Cambiamenti nel colore della pelle in alcune zone del corpo
  • Arrossamento
  • Prurito
  • Comparsa di vesciche
  • Desquamazione
  • Eritema
  • Ispessimento dell’unghia, qualora i funghi dovessero colpire questa zona del corpo.

Per combattere l’infezione possono venire in nostro aiuto dei farmaci appositamente indicati per il trattamento dei funghi della pelle. A questi andrà abbinato l’utilizzo di detergenti appositi, oltre che l’adozione di poche ma essenziali regole per prevenire la trasmissione della malattia.

Fra i consigli da seguire vi è soprattutto quello di non utilizzare e di non indossare indumenti o tovaglie già utilizzate da altre persone. Evita inoltre di camminare a piedi scalzi nei luoghi pubblici (soprattutto in quelli caldi e umidi) come palestre e piscine, e mantieni sempre una corretta igiene personale.

Seguici anche sui canali social