Benessereblog Benessere Psicologia Meno fumo e più sport, così si combatte la depressione dopo l’infarto

Meno fumo e più sport, così si combatte la depressione dopo l’infarto

Meno fumo e più sport, così si combatte la depressione dopo l’infarto

Guarda la galleria: Ecco come combattere la depressione dopo l’infarto

I pazienti che hanno avuto un infarto possono sviluppare sintomi depressivi deleteri e ulteriormente dannosi per la salute. Un nuovo studio dell’Università di Losanna dimostra però che fare sport e smettere di fumare potrebbe ridurre il rischio di depressione, oltre che migliorare naturalmente anche la salute cardiovascolare dei pazienti. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno seguito un campione di 1.164 pazienti per un anno. Il livello di depressione è stato valutato all’inizio dello studio e alla fine del periodo di follow up.

In base a quanto analizzato, in un anno il 27% dei pazienti che hanno avuto un attacco di cuore hanno sviluppato il problema della depressione. I pazienti che hanno sofferto di depressione, erano generalmente quelli non sposati, che soffrivano di diabete, e tendenzialmente fumatori.

Sfogliate la nostra galleria di immagini per scoprire cosa emerge dal nuovo studio.

via | ScienceDaily

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social