Benessereblog Salute Mascherina durante attività fisica: ci sono rischi per la funzione polmonare?

Mascherina durante attività fisica: ci sono rischi per la funzione polmonare?

Mascherina durante attività fisica: ci sono rischi per la funzione polmonare?

Indossare una mascherina durante l’attività fisica non influenza la funzione polmonare. Molte persone ancora oggi sostengono che indossare la mascherina sia dannoso per la salute. Ritengono che chi indossa questi dispositivi per molte ore vada incontro a difficoltà respiratorie, rischio di intossicazione da CO2 e altre conseguenze gravi.

Ebbene, a sfatare questo altro falso mito sulle mascherine ci ha pensato uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Annals of the American Thoracic Society. Gli autori hanno spiegato una volta per tutte che la barriera fisica creata dalle mascherine non diminuisce significativamente la funzione polmonare, neanche durante l’attività sportiva intensa.

Il nuovo studio è stato condotto dai membri della University of California San Diego School of Medicine. I ricercatori hanno analizzato approfonditamente tutta la letteratura scientifica in merito agli effetti dell’utilizzo di varie mascherine e dispositivi sulle risposte fisiologiche e percettive durante l’attività fisica.

Mascherina durante attività fisica: nessun rischio per la funzione polmonare

attivita fisica

Ebbene, esaminando la grande mole di dati è emerso che fare sport con la mascherina può essere associato alla percezione di un maggiore sforzo. Tuttavia, in realtà non si sono evidenziati effetti rilevanti sulla respirazione, sui gas (come ossigeno e CO2 nel sangue) o su altri parametri fisiologici.

La sola eccezione è rappresentata da coloro che soffrono di una grave malattia cardiopolmonare. In queste persone una qualsiasi resistenza aggiuntiva alla respirazione (come l’utilizzo di una mascherina), o anche delle leggere alterazioni dei gas nel sangue, potrebbe provocare una dispnea abbastanza grave da compromettere le capacità di esercizio.

In questi casi, queste persone potrebbero sentirsi troppo a disagio per fare sport, e dovrebbero parlare di questo problema con il proprio medico.

Per le persone sane, invece, la mascherina influenza in maniera irrisoria i marker fisiologici, e ciò a prescindere dal tipo di mascherina indossata (chirurgica, FFP2 o FFP3) e dal tipo di esercizio fisico svolto.

Indossare una mascherina può essere scomodo. Si possono verificare piccoli aumenti nella resistenza respiratoria. E se ti alleni, la mascherina può far sudare e accaldare il viso. Ma queste sono percezioni sensoriali. Non influiscono sulla funzione cardiopolmonare nelle persone sane. Quindi, se è vero che la dispnea potrebbe aumentare a causa della mascherina, bisogna valutarla rispetto al ridotto rischio di contrarre il COVID-19, sapendo che la fisiologia rimane sostanzialmente invariata.

via | ScienceDaily
Foto di Alexandra_Koch da Pixabay
Foto di Ratna Fitry da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social