Benessereblog Salute Malaria Cell Atlas, il primo atlante cellulare per combattere la malattia

Malaria Cell Atlas, il primo atlante cellulare per combattere la malattia

Un gruppo di scienziati ha completato il Malaria Cell Atlas, ovvero il primo atlante cellulare per conoscere e contrastare i parassiti responsabili della malattia.

Malaria Cell Atlas, il primo atlante cellulare per combattere la malattia

È stato completato il primo Atlante cellulare della malaria, una mappa del comportamento individuale dei parassiti responsabili dell’infezione veicolata dalla zanzara attraverso gli stadi del loro ciclo di vita. L’annuncio è stato dato attraverso Science ed è un vero e proprio successo della scienza, perché attraverso questo strumento sarà possibile monitorare il modo in cui i patogeni cambiano nel passaggio dall’insetto all’organismo ospite.

Cosa ancora più importante, rivoluzionerà la ricerca e permetterà di mettere a punto farmaci, vaccini e altri strumenti di prevenzione. I dati dell’Organizzazione mondiale della sanità sono ancora molto gravi: solo nel 2017 ci sono stati più di 200milioni di persone colpite nel mondo e circa 450 mila morti e come sempre i più fragili sono i bambini con meno di 5 anni. Mara Lawniczak, autrice principale dell’atlante, ha dichiarato:

“Per sconfiggere la malaria dobbiamo comprendere tutti i trucchi che il parassita utilizza durante il suo ciclo di vita. L’Atlante cellulare della malaria ci dice quanto i parassiti siano diversi l’uno dall’altro, anche quando geneticamente identici. La speranza è che il nuovo strumento offra un riferimento per capire come i parassiti cambiano i propri comportamenti in risposta ai nostri sforzi per controllarli. Saperlo ci aiuterà a scoprire come combatterli ed eliminarli”.

Via | Adnkronos

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Pleurite: i sintomi da riconoscere subito
Malattie

La pleurite è un’infiammazione della pleura, una sottile membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni. I sintomi più comuni sono dolore al petto, che può peggiorare con la tosse o con la respirazione profonda, e difficoltà respiratorie. Altri sintomi possono includere febbre, sudorazione notturna ed affaticamento. La pleurite può essere causata da un’infezione, come la polmonite, o da una malattia autoimmune. Alla comparsa dei primi segnali è opportuno contattare immediatamente il medico.