Benessereblog Salute L’osteoartrite: cause, sintomi e terapia

L’osteoartrite: cause, sintomi e terapia

L'osteoartrite è una malattia piuttosto comune, ecco quali sono i sintomi ed il trattamento più indicato.

L’osteoartrite: cause, sintomi e terapia

L’osteoartrite è una patologia nota anche con il nome di artrosi. Tale patologia è caratterizzata dalla degenerazione della cartilagine articolare, e provoca una serie di sintomi che, se non trattati, possono limitare sensibilmente la vita del paziente. In linea generale, possiamo dire che tutte le articolazioni possono essere colpite da osteoartrite, ma quelle più comunemente interessate sono indubbiamente ginocchia, colonna vertebrale, anca, collo, piede e dita.

Fra i sintomi di questa patologia si registra in primis una sensazione di dolore che interessa appunto le zone interessate e che aumenterà quando la parte è sotto carico. Il paziente lamenterà inoltre una sensazione di rigidità (specialmente dopo un lungo periodo di inattività, ad esempio al risveglio al mattino), ed un gonfiore delle articolazioni. Infine, il paziente potrà avvertire anche rumori di crepitazione.

L’osteoartrite è una patologia che interessa soprattutto le persone al di sopra dei 50 anni, e colpisce in maggioranza le pazienti di sesso femminile. Purtroppo non esiste una vera e propria cura per questa patologia, ma con l’aiuto del medico, cambiando stile di vita e con un’adeguata terapia farmacologica (generalmente a base di paracetamolo), è possibile alleviare i sintomi e controllare il dolore. I soggetti obesi o in sovrappeso dovranno necessariamente dimagrire, e sarà utile cominciare a svolgere una leggera attività fisica per rafforzare la muscolatura. In particolare, il medico potrebbe consigliare l’esecuzione di esercizi fisici specifici in base alla vostra situazione.

Qualora le terapie citate non dovessero sortire alcun effetto benefico, il medico valuterà l’ipotesi che il paziente si sottoponga a un intervento chirurgico di rimozione dell’articolazione logorata ed alla sostituzione con un’articolazione artificiale.

via | Saninforma, MyPersonalTrainer

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come combattere la sarcopenia
Malattie

Per combattere la sarcopenia, è fondamentale adottare un approccio multifattoriale. L’esercizio fisico regolare, che includa attività di resistenza e forza, stimola la crescita e mantiene la funzionalità muscolare. Una dieta bilanciata, ricca di proteine di alta qualità, vitamine e minerali, favorisce la sintesi proteica muscolare. Mantenere uno stile di vita attivo, evitando il sedentarismo, contribuisce a preservare la salute dei muscoli.