Benessereblog Benessere Psicologia Le migliori terapie per il disturbo ossessivo compulsivo

Le migliori terapie per il disturbo ossessivo compulsivo

Le migliori terapie per il disturbo ossessivo compulsivo

Il disturbo ossessivo compulsivo è un disturbo d’ansia caratterizzato dalla presenza di ossessioni sotto forma di pensieri e compulsioni, ovvero rituali e comportamenti che non possono essere evitati, ma si ripetono di continuo. Il disturbo ossessivo compulsivo ha il suo esordio soprattutto in giovane età, dai 19 ai 30 anni in media e colpisce circa il 2% della popolazione mondiale.

Il disturbo ossessivo compulsivo è caratterizzato da pensieri intrusivi che destano eccessiva preoccupazione e da comportamenti ripetitivi volti a ridurre l’ansia generata. Spesso i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo riguardano ossessioni e compulsioni legate alla sfera dell’igiene, della sessualità o della religione. Esistono diverse terapie per il disturbo ossessivo compulsivo, ma la cura migliore sembra essere la combinazione di alcune di esse.

La terapia farmacologica in molti casi è necessaria, ma da sola non basta mai per risolvere il problema. Grazie a farmaci antidepressivi come gli SSRI, i sintomi possono essere tenuti sotto controllo e l’ansia e il disagio possono attenuarsi. Ma le migliori terapie sembrano essere la terapia cognitivo comportamentale classica e quella di terza generazione, soprattutto nei casi in cui vengono completate da esercizi di mindfulness, attività di gruppo e l’ATC o accettazione e impegno.

In generale il lavoro cognitivo al quale vengono sottoposte le persone affette da disturbo ossessivo compulsivo si concentra in particolare sulla modifica di convinzioni disfunzionali riguardo il sé e delle emozioni negative che ad esse sono legate. La terapia cognitivo comportamentale di terza generazione si sofferma molto sul ruolo del linguaggio, sulle capacità di auto convinzione e in qualche modo anche di auto ipnosi.

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social