Benessereblog Salute La vitamina D riduce il rischio di artrite reumatoide

La vitamina D riduce il rischio di artrite reumatoide

La vitamina D riduce il rischio di artrite reumatoide

Mantenere livelli sufficienti di vitamina D può aiutare a prevenire l’insorgenza di malattie infiammatorie come l’artrite reumatoide. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri dell’Università di Birmingham, secondo i quali, sebbene la vitamina D potrebbe essere efficace nel prevenire l’insorgenza dell’artrite reumatoide, purtroppo si sarebbe rivelata meno efficace una volta che si è sviluppata la malattia, poiché questa condizione porta all’insensibilità alla vitamina D.

Per questa ragione, nei pazienti con artrite reumatoide i medici potrebbero dover prescrivere dosi molto più elevate di vitamina D rispetto a quelle attualmente impiegate, o fornire un trattamento che possa correggere anche l’insensibilità alla vitamina D delle cellule immunitarie all’interno dell’articolazione.

Per il loro studio, pubblicato sul Journal of Autoimmunity, gli esperti hanno esaminato le risposte alla forma attiva di vitamina D nelle cellule immunitarie dalle articolazioni infiammate di pazienti con artrite reumatoide.

Rispetto al sangue degli stessi pazienti, le cellule immunitarie delle articolazioni infiammate erano molto meno sensibili alla vitamina D attiva

spiegano gli esperti, che aggiungono:

La nostra ricerca indica che il mantenimento di una quantità sufficiente di vitamina D può aiutare a prevenire l’insorgenza di malattie infiammatorie come l’artrite reumatoide. Tuttavia, per i pazienti che hanno già l’artrite reumatoide, la semplice somministrazione di vitamina D potrebbe non essere sufficiente, ma potrebbero essere necessarie dosi più elevate di vitamina D, o forse un nuovo trattamento che aggira o corregge l’insensibilità alla vitamina D delle cellule immunitarie all’interno dell’articolazione.

via | ScienceDaily

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social