Benessereblog Alimentazione Dieta sana Il volume della musica influenza le nostre scelte alimentari?

Il volume della musica influenza le nostre scelte alimentari?

Il volume della musica può influenzare le nostre scelte alimentari. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Il volume della musica influenza le nostre scelte alimentari?

Il volume della musica può influenzare le nostre scelte alimentari. Sappiamo bene che una musica più veloce e ritmata può far aumentare i nostri livelli di eccitazione, mentre le canzoni più lente ci aiutano a rilassarsi, ma un nuovo studio pubblicato sul Journal of the Academy of Marketing Sciences rivela adesso che il volume della musica ha un effetto anche sulle preferenze dei consumatori, che sono spinti a scegliere cibi sani o non sani in base a questo particolare dettaglio. Questo perché il volume può esercitare un impatto diretto sulla frequenza cardiaca e sui livelli di eccitazione.

La musica a volume più basso ha un effetto calmante, e ci rende quindi più consapevoli di ciò che ordiniamo. Questo comporta normalmente delle scelte alimentari più salutari, e ci spinge ad ordinare un’insalata, per esempio. Al contrario, musica a volume più alto aumenta eccitazione e stress, e porta a desiderare alimenti meno sani, come cheeseburger e patatine.

I ristoranti e i supermercati possono quindi utilizzare l’Ambient Music in modo strategico, per influenzare il comportamento di acquisto dei consumatori.

Questo è il primo studio a osservare in modo specifico come il volume impone scelte alimentari salutari o non salutari.

spiegano gli esperti

Questi risultati consentono ai gestori dei ristoranti di manipolare strategicamente il volume della musica per influenzare le vendite.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Meningite: 9 sintomi da conoscere e non sottovalutare
Malattie

La meningite è un’infiammazione che interessa le membrane che proteggono e circondano il cervello e il midollo spinale, ovvero le cosiddette meningi. Tra i primi sintomi, rientrano la sonnolenza, un forte mal di testa e la mancanza di appetito. Si aggiungono poi febbre alta, sensibilità alla luce e ai rumori forti.