Benessereblog Salute Corpo Il pesce migliora l’umore? Tutti i benefici per la mente

Il pesce migliora l’umore? Tutti i benefici per la mente

Contrasta la depressione e altri disturbi psicologici. Il trucco? Il suo contenuto elevato in omega 3

Il pesce migliora l’umore? Tutti i benefici per la mente

Già in passato abbiamo avuto modo di parlarne: il pesce, in particolar modo quello ricco di omega 3, aiuta a migliorare l’umore. Da allora sempre più ricerche hanno confermato i benefici per la mente derivanti dal consumo di questo alimento, che può aiutare anche a contrastare l’insonnia, gli sbalzi d’umore e l’affaticamento tipici del cambio di stagione.

Esiste una relazione ben nota tra consumo di pesce e buonumore

spiega Andrea Poli, direttore scientifico della Nutrition Foundation of Italy, precisando che gli omega 3 agiscono sui meccanismi regolati dalla serotonina, neurotrasmettitore che controlla il tono dell’umore.

La conferma arriva da studi che hanno focalizzato l’attenzione sull’associazione tra l’incidenza della depressione e il consumo di pesce, da cui è emerso che in Giappone, la cui alimentazione tipica è ricca di questo alimento, questa patologia colpisce 50 volte meno frequentemente rispetto a quanto non avvenga in paesi come la Germania, la Nuova Zelanda e il Canada, dove il consumo di pesce è meno frequente.

Altre ricerche hanno dimostrato che un’alimentazione ricca di pesce contrasta i disturbi dell’umore sia durante l’adolescenza che nella terza età, quando questo alimento attenua anche i sintomi della depressione vera e propria. Non solo, il pesce contrasta anche le forme di depressione associata alla gravidanza, tanto che l’assunzione di olio di pesce durante la gravidanza riduce la depressione post partum.

Una motivazione in più per consumare regolarmente il pesce

sottolinea Poli.

Fra le specie più ricche di omega 3 sono inclusi salmone, tonno e sgombro, tutti disponibili anche in scatola. Secondo l’esperto anche il consumo di un prodotto preconfezionato può essere utile:

Oltre ad essere pratico e controllato ha proprietà nutritive analoghe a quelle del pesce fresco, con gli stessi effetti benefici sull’organismo.

Via | Comunicato stampa

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Ho ancora il ciclo dopo 10 giorni, cosa devo fare?
Corpo

Molte donne hanno a che fare con un ciclo mestruale irregolare ma, nel caso in cui si prolunghi per oltre 10 giorni, è consigliabile consultare un ginecologo. Questa condizione, chiamata menorragia, può essere causata da squilibri ormonali, fibromi uterini, problemi di coagulazione. Un medico può eseguire esami diagnostici per identificare la causa sottostante e suggerire il trattamento appropriato, che potrebbe includere terapie farmacologiche a seconda della causa.