Benessereblog Salute Corpo I sintomi della fascite plantare, le cause e la terapia

I sintomi della fascite plantare, le cause e la terapia

I sintomi della fascite plantare, le cause e la terapia

La fascite plantare è un’infiammazione del piede che colpisce moltissime persone ed è la causa più comune di dolore al tallone. E’ un disturbo che colpisce maggiormente chi pratica sport che vanno a sollecitare proprio questa zona del corpo, come i runner, i giocatori di calcio, basket, pallavolo, chi pratica il salto in lungo, ma spesso si riscontra anche nelle persone obese, mentre altri fattori di rischio sono l’età e il peso.

La causa principale della fascite plantare può essere individuata ai microtraumi ripetuti che questa parte del piede va ad affrontare ogni giorno e che vanno a provocare un’infiammazione del legamento arcuato. Anche chi ha una ridotta estendibilità del tendine di Achille ne soffre di più, mentre altre cause sono un aumento dell’attività fisica, una frattura, l’artrite, la sindrome di Lyme.

Ma quali sono i sintomi della fascite plantare? Il dolore al tallone può essere anche molto intenso ed estendersi al centro della pianta del piede e fino alle dita. Il dolore può essere acuto, intenso o poco intenso, sia a riposo sia durante lo sforzo.

La fascite plantare, che viene diagnosticata tramite un’attenta valutazione dei sintomi ed eventualmente anche tramite il ricorso a radiografie o TAC, si cura principalmente con il riposo, quindi se siete degli sportivi dovrete interrompere per un po’ la pratica, praticando un riposo che può arrivare fino a 4 mesi nei casi più gravi. Il dolore deve scomparire del tutto prima di sollecitare di nuovo il piede. Nella fase acuta e più dolorosa si possono prendere degli antinfiammatori, come l’ibuprofene.

Molto indicati la fibrolisi e l’applicazione di onde d’urto meccaniche, per distendere le fibre del flascio plantare, anche se la seconda tecnica non si può usare in fase di dolore acuto.

Foto | da Flickr di clintjcl

Via | Albanesi

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social