Benessereblog Salute I primi sintomi della malattia emorroidaria

I primi sintomi della malattia emorroidaria

La malattia emorroidaria è molto frequente nei Paesi occidentali; un terzo della popolazione adulta ne è affetto almeno una volta nella sua vita e di solito nella fascia d’età superiore ai 40 anni. Ma quali sono i sintomi che ci devono far pensare subito a questa patologia? Cerchiamo di definirli, in modo da poter poi […]

I primi sintomi della malattia emorroidaria

La malattia emorroidaria è molto frequente nei Paesi occidentali; un terzo della popolazione adulta ne è affetto almeno una volta nella sua vita e di solito nella fascia d’età superiore ai 40 anni. Ma quali sono i sintomi che ci devono far pensare subito a questa patologia? Cerchiamo di definirli, in modo da poter poi intervenire con tempestività.

Spesso si pensa che uno dei primi sintomi sia rappresentato dal dolore, ma questo è vero solo in parte. Il sintomo più frequente ed iniziale, a cui può accompagnarsi il dolore, è il sanguinamento. In pratica si tratta di una perdita di sangue color rosso vivo, dopo o durante la defecazione.

In ordine di successione, dopo si verifica il prolasso emorroidario, che comprende una serie di disturbi definiti come “sindrome dell’ano umido”, tra cui prurito, sensazione di umidità, dermatite e bruciore.

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Posso prendere l’Augmentin per il mal di gola?
Salute

L’Augmentin per il mal di gola si può prendere, a patto che l’infezione sia di origine batterica. Deve essere prescritto dal medico curante con ricetta ripetibile e vanno seguite le sue indicazioni passo dopo passo. Mai interrompere prima la durata del trattamento previsto, anche se notiamo che i sintomi sono quasi del tutto scomparsi. Di solito la terapia base dura 5-7 giorni, per sconfiggere il batterio che ha attaccato il nostro organismo.