Benessereblog Alimentazione I più comuni disturbi alimentari

I più comuni disturbi alimentari

I più comuni disturbi alimentari

I disturbi del comportamento alimentare sono la prima causa di morte nelle ragazze tra i 12 e i 15 anni e sono patologie molto delicate e difficili da trattare. Con questo termine, disturbi dell’alimentazione, racchiudiamo non solo i due disagi più conosciuti, cioè la bulimia e l’anoressia, ma anche altri disturbi definiti atipici.

L’anoressia nervosa è uno stato morboso-patologico che si avverte quando si vuole raggiungere un peso molto basso, in genere almeno inferiore del 15% rispetto al peso ideale. Lo si fa praticando digiuno o diete molto ferree o addirittura, tramite il ricorso a lassativi e diuretici. Uno dei campanelli d’allarme in questo caso dovrà essere l’amenorrea, cioè la scomparsa del ciclo mestruale.

Con la bulimia, invece, difficilmente si raggiungono pesi troppo bassi, poichè si alternano abbuffate incontrollate all’induzione del vomito, per il forte senso di colpa. Infine i disturbi detti atipici, che sono una sorta di mix tra i due disturbi appena presentati e sono i più difficili da diagnosticare, a causa dell’ampia gamma di sintomi.

Foto | Flickr

Le informazioni riportate su Benessereblog sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare