Benessereblog Salute Gravidanza Oggi è la Giornata mondiale dei nati prematuri

Oggi è la Giornata mondiale dei nati prematuri

Oggi, 17 Novembre 2022, ricorre la Giornata mondiale dei nati prematuri, un momento per conoscere le sfide che affrontano i piccoli e le loro famiglie

Oggi è la Giornata mondiale dei nati prematuri

Fonte immagine: Pixabay

Oggi, 17 Novembre 2022, ricorre la Giornata mondiale dei nati prematuri, un’occasione preziosa per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica in merito alle grandi sfide che devono affrontare i piccoli nati pretermine e le loro famiglie.

Solo in Italia, si stima che ogni anno circa il 6,9% delle nascite sia pretermine, ossia avviene prima della trentasettesima settimana di gestazione, e questo numero è aumentato ulteriormente durante gli anni della pandemia di Covid.

A livello globale, secondo l’OMS ogni anno circa 15 milioni di bambini nascono prima del termine. Tirando le somme, ad oggi più di un bambino su 10 nasce prematuramente, e in un caso su 100 si verifica un parto al settimo mese di gravidanza (o persino prima), una condizione che espone il piccolo a un maggior rischio di complicanze o disabilità.

I bambini nati prima della 37a settimana di età gestazionale, si trovano infatti a dover affrontare una serie di sfide che coinvolgono sia il personale medico che i genitori e le famiglie.

Grazie ai passi in avanti fatti dalla medicina e nel campo dell’assistenza, però, oggi si è in grado di aiutare i piccoli a superare le difficoltà con forza e tenacia e migliorare le possibilità di sopravvivenza e la salute dei bambini nati prematuramente.

L’obiettivo del World Prematurity day

Fonte: Pixabay

Istituita per la prima volta nel 2011, la Giornata mondiale dei nati prematuri si pone l’obiettivo di far conoscere alla comunità e alle istituzioni le difficoltà che devono affrontare i bambini nati prematuri e i loro genitori.

A seconda del grado di prematurità, in molti casi alcuni organi (come polmoni, cervello e intestino) non sono ancora del tutto formati; ciò rende questi bambini più fragili, ma pur sempre tenaci e determinati.

Per dare loro una mano ad adattarsi alla vita fuori dal grembo materno, c’è bisogno di cure e assistenza nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale, ma c’è bisogno soprattutto della vicinanza e del contatto con i genitori.

Ne parla il Dott. Luigi Orfeo, Presidente della SIN, che in occasione del World Prematurity day 2022 spiega che i genitori dovrebbero poter stare insieme ai loro bambini 24 ore su 24, in modo da supportare il loro benessere fisico e psicologico,

per nutrire il legame familiare che sta nascendo e per alleviare, anche con il calore di un abbraccio, il peso di un evento inaspettato, come quello della prematurità.

La giornata di oggi nasce con l’intento di dare voce a quelle mamme e a quei papà che si prendono cura dei loro bambini prematuri.

Essenziale il contatto pelle a pelle per il neonato

Proprio il ruolo dei genitori è più importante che mai per questi bambini. Il contatto pelle a pelle (noto come kangaroo mother care), infatti, rappresenta una sorta di cura, un’esperienza preziosa che non deve mai essere preclusa, ma che anzi dovrebbe essere incentivata e supportata sin dal primo istante di vita, immediatamente dopo la nascita, fino alla dimissione dall’ospedale.

Parla dell’importanza del primo abbraccio anche la dottoressa Karen Edmond, medico responsabile per la salute dei neonati presso l’OMS:

Il primo abbraccio con un genitore non è solo emotivamente importante, ma anche assolutamente fondamentale per migliorare le possibilità di sopravvivenza e gli esiti di salute per i bambini piccoli e prematuri. Durante il periodo di COVID-19 abbiamo appreso che molte donne sono state separate inutilmente dai loro bambini, il che può avere conseguenze catastrofiche per la salute dei nati prematuri o piccoli.

Giornata mondiale dei nati prematuri 2022: iniziative ed eventi

Il tema di questa edizione 2022 della Giornata mondiale della Prematurità sarà incentrato, per l’appunto, proprio sul contatto pelle a pelle che deve esservi fra genitori e bambini nati prematuri.

Lo slogan della giornata sarà: “L’abbraccio di un genitore: una terapia potente. Sostenere il contatto pelle a pelle fin dal momento della nascita”.

In questa occasione, anche quest’anno verranno quindi organizzati eventi, iniziative e incontri a tema, ai quali prenderanno parte le associazioni di volontariato, i medici e naturalmente i genitori di bambini prematuri.

Presso l’Ulss Dolomiti, oggi si terrà un incontro sul tema a partire dalle 16.30. L’incontro avrà luogo nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Belluno, e sarà dedicato a tutti i genitori di bambini nati pretermine e alle donne in dolce attesa, che potranno affrontare il tema della prematurità e condividere le proprie esperienze. Se vuoi partecipare all’incontro, invia una email all’indirizzo [email protected]

Eventi, incontri e conferenze si terranno però su tutto il territorio nazionale presso ospedali e reparti di ostetricia e neonatologia.

I monumenti “si spengono” per il World Prematurity day

In questa giornata, inoltre, dietro invito della Società Italiana di Neonatologia (SIN) e Vivere Onlus, piazze e monumenti d’Italia non si illumineranno di viola come di consueto.

In un questo particolare clima di emergenza energetica, verrà invece chiesto di spegnere le luci di monumenti ed edifici per qualche minuto, in segno di vicinanza e sostegno alla campagna di sensibilizzazione e ai bambini nati prematuramente.

Un flash mob di abbracci per la Giornata mondiale dei nati prematuri

Giornata mondiale dei nati prematuri

In linea con il tema della Giornata della Prematurità 2022, inoltre, chiunque lo desideri potrà condividere la foto di un abbraccio, che coinvolga neonati prematuri, genitori, famiglie, volontari, medici e infermieri, possibilmente mostrando un simbolo di colore viola (il colore ufficiale della campagna di sensibilizzazione).

Potrai postare la foto sulla pagina Facebook @SIN.Neonatologia. Tutti gli abbracci verranno poi condivisi attraverso un video di ringraziamento.

Questo pomeriggio, alle 17:17, si terrà inoltre un vero e proprio flash mob di coccole, un momento speciale in cui, ovunque ti trovi, potrai dare e ricevere un abbraccio. Anche questa volta, potrai condividere questo speciale momento sui social usando i tag #WPD2022 #GMP2022 #kangaroocare @SIN.Neonatologia @Vivere Onlus.

Infine, oggi, dalle 18.00 a mezzanotte il Colosseo si unirà virtualmente in questo enorme abbraccio in sostegno dei neonati prematuri, con una videoproiezione un po’ speciale, che sarà trasmessa anche sulla pagina Facebook della SIN.

Fonti

  1. Salute.gov.it
  2. Aulss1.veneto.it
  3. Who.int

Seguici anche sui canali social